Mentre l’alta pressione continua a dominare la scena meteorologica delle nostre regioni si intravedono segnali di rivolta da parte delle perturbazioni atlantiche che sono ormai desiderose di cambiare regioni da visitare perché stanche di vedere sempre i soliti posti. Ma siccome sappiamo benissimo che sono ”fasi” e che poi quando cambiano non ci mollano più ,meglio non chiamarle che quando sarà ora arriveranno da sole, anche se , secondo noi, non sarà il momento giusto. Ma come ci insegnano i nostri vecchi al tempo ,e a qualcos’altro…, non si comanda! Intanto un debole fronte passerà fra venerdì e sabato. Poi un altro, più intenso, potrebbe arrivare fra lunedì 14 e martedì 15. Ma sarà ovviamente necessario che seguiate i consueti aggiornamenti su: www.ilcorriereapuano.it e www.meteoapuane.it.

Mercoledì 9 : sereno o poco nuvoloso per velature e tendenza all’arrivo di nubi stratiformi da occidente. Brinate e gelate notturne.

Giovedì 10: nuvolosità diffusa con locali pioviggini sui colli ai confini con la Val di Vara. Temperature minime in aumento, massime in calo.

Venerdì 11: nuvoloso o molto nuvoloso con brevi piogge e qualche fiocco di neve oltre 1400/1500metri. Temperature stazionarie.

Sabato 12: nuvoloso al mattino con qualche debole nevicata in Appennino oltre 1000 metri. Venti di tramontana in rinforzo che porteranno ampie schiarite nel corso della giornata. Temperature in diminuzione.

Domenica 13: sereno o poco nuvoloso con gelate notturne. Aumento della nuvolosità nel corso della giornata sino a coperto entro sera. Minime fra -3°C e -5°C e massime fra 11°C e 13°C.

Lunedì 14: molto nuvoloso con piogge e nevicate oltre 1200 metri in calo di quota nella notte su martedì. Temperature minime in rialzo, massime in calo.

Martedì 15: nuvolosità diffusa sino al mattino con rovesci sparsi e neve oltre 800/1000 metri. Tendenza a miglioramento .