Ma il sostegno del comune di Massa e il fatto che la Provincia abbia inserito la strada tra le opere strategiche dà speranza al sindaco Giannetti

Delusione, a Fivizzano, per il mancato finanziamento, nel Pnnr governativo, della strada “Reggio–Mare”, infrastruttura vista come possibile motore di sviluppo socio-economico di tutto il territorio dei due versanti, toscano ed emiliano. Il progetto, presentato alle varie istituzioni e ai cittadini, era ambizioso, prevedendo una quindicina di gallerie e numerosi ponti, ma è sempre stato nel cuore dei Fivizzanesi, in particolare del compianto prof. Gino Chinca, che ne aveva analizzato la fattibilità sotto tutti gli aspetti. La prima voce critica si è levata dalla Lega, che ha preso di mira la Regione e i partiti che la governano.

Negli ultimi giorni, però, si è aperto un nuovo spiraglio di speranza. La strada è stata, infatti, inserita dalla provincia di Massa-Carrara tra le opere strategiche per le infrastrutture della mobilità. E poi su questa tematica si sono recentemente incontrati il sindaco di Fivizzano Gianluigi Giannetti ed il sindaco di Massa Francesco Persiani con i rappresentanti del Comitato “Una strada per la vita”. Il progetto non verrà quindi abbandonato e saranno programmate importanti iniziative comuni affinché il Governo riveda le sue decisioni. Non è, infatti, poca cosa che il Comune capoluogo della Provincia e la Provincia stessa lo abbiano sposato con convinzione. “Colgo con molto favore l’attenzione dimostrata dal sindaco Persiani, alla realizzazione della Reggio-Mare – sottolinea Giannetti – un ulteriore tassello che va ad incastrarsi nel grande puzzle che stiamo cercando di comporre. Avere il comune capoluogo di provincia sintonizzato sul nostro progetto è un aiuto importante e un supporto indispensabile per la realizzazione dell’opera”. (A.F.)