Screening per gli studenti a Pontremoli

Sono stati 272 i tamponi effettuati nei due giorni della campagna che ha coinvolto vari soggetti della scuola. Riscontrati due casi di positività

Personale sanitario effettua i tamponi agli studenti
Personale sanitario effettua i tamponi agli studenti

Due positivi al Covid 19 su 272 tamponi eseguiti. Questi sono i numeri dello screening effettuato dal Comune di Pontremoli finalizzato esclusivamente ad alunni, genitori, insegnanti ed operatori scolastici. Un’impegno messo in campo soprattutto per favorire un rientro a scuola il più possibile sicuro e sereno. Lo screening si è svolto in due differenti giornate, diversificato a seconda delle scuole di appartenenza e rivolto a tutti coloro che frequentano gli istituti del territorio (studenti, genitori, insegnanti o personale ATA) ma anche ai giovani residenti nel Comune di Pontremoli iscritti presso istituti al di fuori dei confini comunali. Giovedì 6 gennaio, nello spazio antistante l’ingresso dell’Istituto “Tifoni”, hanno effettuato tamponi antigenici gli studenti, gli insegnanti e il personale ATA delle scuole secondarie di secondo grado (ad eccezione del Liceo Classico Vescovile). Sono stati 64 i tamponi effettuati senza che sia stato segnalato alcun caso positivo. Due casi positivi, invece, sono stati riscontrati nel secondo appuntamento, di domenica 9 gennaio, in cui sono stati coinvolti alunni, genitori, docenti e personale scolastico dell’asilo nido, scuole elementari e medie, oltre che studenti ed insegnanti del Liceo Classico Vescovile. In questo caso sono stati 208 i tamponi effettuati. Traccia un bilancio la vicesindaco, Clara Cavellini “sono molto soddisfatta di come ha funzionato l’iniziativa di questa due giorni. Penso che l’amministrazione ha ben operato, con i suoi vari componenti, per garantire il successo di questo screening che permette il rientro in classe dei ragazzi con un po’ più di serenità”. Certo non bisogna comunque abbassare la guardia “gli studenti avevano chiesto da tempo tamponi drive through, ma la risposta è sempre stata negativa. Ora con questa iniziativa pensiamo di contribuire ad offrire un servizio per prevenire eventuali contagi”. Tornando all’iniziativa la vicesindaca ringrazia “la Pro Loco che ha fornito gazebi e i tavoli ma un grosso plauso va ai volontari Antonio e Stefano Beschizza e al personale infermieristico che con entusiasmo ha aderito all’iniziativa: Claudia Pinotti Gabriella Giumelli, Marika Filippi, Velella Scontrini, Paola Lattanzi ed Emanuele Sarti”.(r.s.)

Share This Post