Guastalli: tanti progetti, tra turismo e scuole, in continuità con Marconi

A colloquio con il neo primo cittadino di Bagnone

Giovanni Guastalli, attuale assessore al bilancio e all’istruzione, è il candidato sindaco sostenuto dal Partito Democratico
Giovanni Guastalli, il neo sindaco di Bagnone

Una vittoria arrivata sul filo di lana e che ancora suscita emozioni. Passata ormai poco più di una settimana dal voto, il neo sindaco di Bagnone, Giovanni Guastalli, ricorda ancora con grande suggestione e commozione il momento dell’affermazione della sua lista “Bagnone nel cuore” e della sua conseguente nomina a primo cittadino “è stato un risultato equilibrato, lottato voto su voto. Sono contento che poi i bagnonesi abbiano scelto me e la mia squadra, e soprattutto che abbiano voluto dare continuità al lavoro fatto in questi anni da Carletto Marconi”. Tante le priorità nella mente del neo primo cittadino che vuole innanzitutto “portare a termine i tanti progetti in corso, proprio per mantenere salda la strada tracciata da Marconi”. Tra questi c’è ad esempio il progetto di riqualificazione di piazza Roma, con finanziamenti arrivati grazie al bando regionale “Città Murate” che prevede interventi di valorizzazione e recupero del sistema delle Mura di Bagnone, che comprende le mura del castello (in sponda sinistra del torrente Bagnone) e le mura del borgo (in sponda destra del torrente Bagnone). Finanziamento regionale di 119.951 euro a fronte di un intervento dal valore complessivo di 149.938 euro.

Giovanni Guastalli festeggia con i suoi sostenitori la vittoria all'elezioni
Giovanni Guastalli festeggia con i suoi sostenitori la vittoria all’elezioni

Ma adesso la priorità assoluta da parte di Guastalli sarà quella di comprendere a fondo la macchina amministrativa comunale “voglio aprire un confronto approfondito con i dirigenti del comune, per conoscere la situazione del Comune. Perché per far funzionare al meglio un’amministrazione comunale c’è bisogno di una fattiva collaborazione tra la politica e chi si occupa delle questioni tecniche burocratiche. Marciando assieme andremo sicuramente più veloce”. Per quanto riguarda invece i lavori da mettere in campo per il prossimo futuro, il primo cittadino evidenzia come “da parte dei cittadini ci è stata sollecitata l’attenzione soprattutto sui piccoli disagi nel territorio. Quindi le buche nelle strade, alcune aree con poca illuminazione, l’attenzione ai cimiteri. Ora faremo un elenco di tutte queste problematiche e, compatibilmente con le disponibilità delle casse comunali, interverremo per risolvere queste criticità”. E inevitabile un’attenzione particolare sarà riservata al turismo “è forse il punto principale del nostro programma, anche in virtù dell’impegno che, su questa tematica, aveva messo in campo Marconi”. Un impegno che si concentrerà “nella qualità e la pulizia del borgo, ma anche nell’attenzione verso le frazioni che hanno, anch’esse, un grande potenziale di attrattiva turistica”. A questo va unito anche la scuola: “il sistema scolastico presente nel nostro comune è un nostro orgoglio – evidenzia Guastalli – un’eccellenza riconosciuta in tutta la provincia per la qualità dei servizi. Il nostro impegno sarà quello di difendere e valorizzare questa ricchezza. Ad esempio completando le officine meccaniche dell’istituto Ipsia o ancora con la ristrutturazione della palestra”. Legato poi agli edifici scolastici il sogno sarebbe quello di recuperare la vecchia struttura dell’Ipsia da tempo abbandonata “l’idea sarebbe quella di realizzarvi un polo di accoglienza sociale o sanitario. È un progetto che richiede un investimento significativo, ci auguriamo di riuscire a reperire i fondi necessari tramite qualche bando”. (r.s.)

La nuova giunta: Paola Manganelli vicesindaco, Giacomo Cariati assessore all’urbanistica. Coinvolti quasi tutti i consiglieri di maggioranza con le deleghe

Paola Manganelli, la nuova vicesindaca di Bagnone
Paola Manganelli, la nuova vicesindaca di Bagnone

Pronta la squadra che amministrerà Bagnone per i prossimi cinque anni. Il neo sindaco Giovanni Guastalli ha infatti sciolto le ultime riserve ed ha comunicato la composizione della giunta e l’assegnazione delle varie deleghe. In pratica verranno coinvolti quasi tutti i consiglieri eletti della lista “Bagnone nel cuore” anche perché, sottolinea il neo sindaco, “quello che apriamo oggi vuole essere un percorso che non si limita solo a questa consigliatura ma che abbraccia un cammino più ampio. Nella mia squadra ci sono tanti ragazzi giovani, capaci, che hanno bisogno di rodarsi all’interno della macchina amministrativa e quindi è importante che tutti abbiano un ruolo”.

Giacomo cariati, il nuovo assessore all'urbanistica di Bagnone
Giacomo cariati, il nuovo assessore all’urbanistica di Bagnone

Per quanto concerne strettamente la giunta, come previsto, saranno due gli assessori che rispetterà anche il gradimento dato dalla popolazione attraverso le preferenze: la più votata Paola Manganelli ricoprirà il ruolo di vicesindaco oltre alle deleghe delle politiche sociali e di Caccia e pesca; mentre al giovane (22 anni) Giacomo Cariati l’assessorato all’urbanistica, promozione del territorio e attività produttive. Il sindaco si è riservato le deleghe ai lavori pubblici, personale e bilancio. Ma, come si è detto, quasi tutti i consiglieri sono stati coinvolti: Luigi Leonardi ricoprirà il ruolo di presidente del consiglio comunale oltre ad avere la delega alla cultura, Giuseppe Bazzali, la delega alle politiche ambientali e sarà anche il consigliere delegato all’Unione di Comuni, Marica Ghironi avrà la delega a scuola e sport, Luca Menghini lavori pubblici, protezione civile, rapporti con le frazioni e servizi cimiteriali ed infine Giulia Marconi le politiche giovanili, i rapporti con le associazioni e la verifica dell’attuazione del programma.

Share This Post