A Sarzana nel 1921 il coraggio di dire no alla violenza delle squadre fasciste

Il 21 luglio di cento anni fa venne respinta la spedizione punitiva; tra gli squadristi anche Amerigo Dumini, l’assassino di Giacomo Matteotti Il 21 luglio 1921 carabinieri, forze dell’esercito e i cittadini respinsero una spedizione fascista. Un episodio normale ma che, dati quei tempi, rimase unico ed è passato alla storia come I fatti di…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi