Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani

Dal 18 al 25 gennaio. Mercoledì 20 incontro on line alle ore 17,30. Gli altri appuntamenti in Diocesi martedì 19 gennaio a Carrara celebrazione del Vespro curata dalla Chiesa Ortodossa e sabato 23 S. Messa ai Quercioli presieduta dal Vescovo Giovanni.

03settimana_preghiera_unità_cristiani“Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto”. Questo il titolo della Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani, in programma dal 18 al 25 gennaio, che ogni anno inserisce un tassello verso il percorso di comunione e unità dei credenti in Cristo delle diverse confessioni cristiane.
Il materiale per la Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani 2021 è stato preparato dalla Comunità monastica di Grandchamp.
Il tema scelto, tratto dal Vangelo di Giovanni esprime la vocazione alla preghiera, alla riconciliazione e all’unità della Chiesa e del genere umano che caratterizza la Comunità di Grandchamp in Svizzera.
Negli anni ‘30 infatti alcune donne di tradizione riformata della Svizzera di lingua francese, appartenenti ad un gruppo conosciuto come le Dames de Morges, riscoprirono l’importanza del silenzio nell’ascolto della parola di Dio e, allo stesso tempo, ripresero la prassi dei ritiri spirituali per nutrire la vita di fede. Queste donne furono presto raggiunte da altre, che presero a frequentare regolarmente i ritiri spirituali a Grandchamp, un piccolo villaggio nei pressi del lago di Neuchâtel, in Svizzera.
Oggi la Comunità conta cinquanta membri, tutte donne di diversa età, tradizione ecclesiale, paese e continente: in questa loro diversità, le suore sono una parabola vivente di comunione.
“Oggi l’umanità intera sta attraversando ancora una stagione di grande sofferenza, colpita nel profondo dall’epidemia di Covid-19 e dalle sue devastanti conseguenze sociali, economiche e morali. Come reagire davanti a tutto questo? C’è ancora un futuro insieme? Potremo portare frutto?” si legge nell’introduzione al sussidio preparato dai rappresentanti della Chiesa Cattolica, della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, della Sacra Diocesi Ortodossa d’Italia. “L’importante, infatti, è rimanere in lui – continua l’introduzione – e noi lo possiamo fare insieme, proprio in questo tempo difficile”.

Il programma delle iniziative nella nostra Diocesi

Anche la diocesi di Massa Carrara – Pontremoli ha organizzato una serie di iniziative, in questo anno particolare caratterizzato dalla pandemia, coordinate don Antony Nnadi, delegato diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso.
È in programma un incontro di preghiera ecumenica che si terrà on line, ed è fissato per mercoledì 20 gennaio alle ore 17.30: appena possibile verrà comunicata la piattaforma dove svolgere l’iniziativa.
Inoltre sabato 23 gennaio alle ore 18 nel Santuario dei Quercioli a Massa, il vescovo Giovanni presiederà la S. Messa, con la partecipazione del coro della chiesa Ortodossa Rumena di Massa, guidato da Padre Dragos Pavel.
Martedì 19 gennaio invece alle ore 17 nella chiesa del Suffragio a Carrara ci sarà la celebrazione del Vespro, curata dalla Chiesa Ortodossa.

Condividi