La Lunigiana sullo schermo del proprio cellulare

“LUNIGIANA WORLD” L’App creata da Maurizio Veroni e Federico Palermitano, in pochi mesi ha già registrato oltre 20 mila download

Una suggestiva immagine realizzata da Federico Palermitano con il panorama dal passo della Cisa.
Una suggestiva immagine realizzata da Federico Palermitano con il panorama dal passo della Cisa.

Dal Piscio di Pracchiola alla scoperta del negozietto caratteristico, per poi passare ad una visita al museo di San Caprasio e chiudere con un tuffo alle terme di Equi o in qualche “bozzo” dal grande fascino ambientale e semisconosciuto. Insomma la possibilità di sfogliare la Lunigiana tra le proprie mani, o meglio ancora sul proprio cellulare, come una guida pronta a rispondere a tutte (o quasi) le esigenze del turista. Questo è l’obiettivo della App “Lunigiana world”, creata da due giovani lunigianesi, Federico Palermitano e Maurizio Veroni, che nata nel dicembre 2019 sta ottenendo numeri da record: in circa 20 mila hanno scaricato questa applicazione mentre la loro pagina facebook e il profilo instagram ha like e followers (per i meno avvezzi al mondo di internet e dei social network, si tratta di coloro che scelgono di visualizzare i contenuti di un altro utente, in modo tale da tenersi costantemente aggiornato su ciò che quest’ultimo pubblica) che viaggiano abbondantemente su cifre oltre i 30 mila.

Maurizio Veroni (sinistra) e Federico Palermitano mostrano con orgoglio la loro App Lunigiana world
Maurizio Veroni (sinistra) e Federico Palermitano mostrano con orgoglio la loro App Lunigiana world

E pensare che tutto è partito in maniera quasi giocosa, “come un hobby” ci racconta Maurizio “avevo aperto una pagina facebook che si chiamava ‘Bagnone nel mondo’ ed ha subito ottenuto numeri sorprendenti. Allora con Federico è germogliata l’idea di realizzare questa App per il cellulare nata proprio per far conoscere a tutti le bellezze del nostro territorio. Di tutta la Lunigiana perchè solo andando oltre alle logiche campanilistiche il nostro comprensorio può essere appetibile da un punto di vista turistico”. E i risultati? “Straordinari, oltre ogni nostra più rosea aspettativa. Solo per fare un esempio una località non certo molto nota fuori dai confini pontremolesi, come la cascata del Piscio di Pracchiola, quest’estate è stata letteralmente presa d’assalto da moltissimi turisti. Fino a 50 al giorno nel periodo di maggiore afflusso”. Ma sono tantissimi gli esempi possibili con piccoli bozzi e laghetti, magari fino a poco tempo prima dimenticati e “invasi durante la canicola estiva”, come sottolinea Federico. Del resto, ed è lo stesso Palermitano a ribadirlo “la pandemia e il lock down hanno fatto nascere la voglia di ricercare i luoghi naturali incontaminati. E la Lunigiana ha tutte le caratteristiche per rispondere a questa esigenza. Tanto che circa il 70% di chi consulta la nostra App cerca le bellezze dell’ambiente”.

Un'altra suggestiva immagine di Federica Palermitano con la visione dall'alto del centrpo storico di Pontremoli, con il Duomo, il Campanone e piazza del Duomo e della Repubblica
Un’altra suggestiva immagine di Federico Palermitano con la visione dall’alto del centro storico di Pontremoli, con il Duomo, il Campanone e piazza del Duomo e della Repubblica

Certo questo aspetto chiama in causa anche a grandi responsabilità sino ad oggi un po’ sottaciute nel progettare al futuro della Lunigiana turistica “È evidente – sottolineano Maurizio e Federico – che spesso i meravigliosi luoghi naturali del comprensorio non sono strutturati per un turismo di massa ed hanno un delicato equilibrio ambientale. Quindi ci vuole attenzione da parte dei visitatori, in primis, ma anche un attento controllo da parte degli enti preposti”. Forse proprio per questo non a caso, i due stanno avviando dei progetti in collaborazione con enti pubblici come l’Unione di Comuni e il Parco dell’Appennino, creando però anche un dialogo con i soggetti privati che stanno lavorando per implementare la vocazione turistica della Lunigiana come l’associazione di guide turistiche di Sigeric “ci fa piacere fare squadra per valorizzare il territorio. Del resto ne siamo convinti, nessuno può fare miracoli da solo. Però allo stesso tempo, siamo contenti di constatare che se quest’estate ci sono stati tanti turisti in Lunigiana un pizzico di merito è anche nostro”. Tutto molto bello ma andiamo al lato pratico… quanto si guadagna con questa App? “Per ora niente” risponde con una risata Maurizio e aggiunge Federico “il lavoro che abbiamo messo in campo è stato fatto per passione e amore della nostra terra. Non ci siamo posti la domanda ‘ma si guadagna?’ ma abbiamo cercato di offrire un prodotto che permettesse ai turisti, ma anche agli stessi lunigianesi, di conoscere meglio il territorio”. “Ci sono – confida Maurizio – dei progetti di collaborazione con delle società da cui potrebbero arrivare degli introiti. Ma una cosa è sicura, l’impegno che continueremo a mettere su questo progetto sarà sempre guidato dalla passione e dall’amore verso la nostra terra”. (Riccardo Sordi)

Cosa offre l’App

Il logo della App "Lunigiana world"
Il logo della App “Lunigiana world”

Ma in cosa consiste questa App? Il fascino dell’applicazione sta senza dubbio nella spettacolarità delle immagini scattate da Federico Palermitano (che modestamente dice di essere “più attento alla quantità che non alla qualità, perché è più importante raccontare il territorio con molti scatti piuttosto che cercare la foto ad effetto”, ma noi ci permettiamo di non essere d’accordo perchè in realtà le foto sono molto belle) e sulla conoscenza del territorio di Maurizio Veroni, che guida verso i vari luoghi della Lunigiana, talvolta sconosciuti anche a chi ci abita vicino.

L’applicazione, scaricabile gratuitamente, propone diversi servizi: geolocalizzazione di siti di interesse naturalistico e culturale (indicati sotto la voce “Luoghi”), indicazione di percorsi MTB per visitare la Lunigiana in bicicletta, suggerimenti in merito all’ospitalità e alle attività che si possono svolgere in Lunigiana, aggiornamenti riguardo gli eventi in corso e in programma, accesso diretto alle previsioni metereologiche per il territorio lunigianese e a tutti i numeri utili in caso di emergenza. (r.s.)

Condividi