“Donate sangue, non c’è alcun rischio”

L’appello dei Fratres dopo il calo per l’effetto “reparto Covid” a Pontremoli

Un donatore di sangue
Un donatore di sangue

“Si può donare sangue in sicurezza. Venite nei centri trasfusionali senza alcun timore”. È questo l’appello dei donatori di sangue Fratres della Lunigiana che comunicano con preoccupazione come da diversi giorni si segnali un calo delle donazioni di sangue dovuto principalmente alla paura del coronavirus, e se il trend dovesse continuare si rischiano gravi ripercussioni sulle terapie necessarie a moltissimi pazienti.

“I numeri sono negativi – ci conferma Armando Mastroviti presidente del gruppo Fratres di Pontremoli – ma se proseguirà questo trend avremo un calo di più del 25% e non possiamo permettercelo nei confronti di chi ha bisogno di cure anche extra Covid; malati che vengono dimenticati ma che sopravvivono solo con le nostre donazioni!”. Un calo delle donazioni, per quanto concerne il centro trasfusionale pontremolese, che è stato ulteriormente aggravato dalla trasformazione del reparto di Medicina in reparto Covid, che ha creato più di una preoccupazione tra i potenziali donatori.

La relazione del presidente Fratres, Armando Mastroviti, durante l'ultima festa sociale
Il presidente Fratres Pontremoli, Armando Mastroviti, durante l’ultima festa sociale

Ma, Mastroviti rassicura “l’accesso al Centro Trasfusionale è assolutamente sicuro. Il percorso dedicato ai pazienti COVID passa dal piano terra zona Radiologia e arriva con ascensore dedicato al quarto piano senza fermate intermedie. Non c’è possibilità di incroci a rischio”. Le donazioni, quindi, possono essere fatte in sicurezza, seguendo le precauzioni valide per evitare il contagio. “Voglio tranquillizzare i donatori – sottolinea Mastroviti – non c’è alcun rischio. Ma oltre a loro voglio fare un appello anche a chi non ha mai donato, siamo in piena emergenza abbiamo bisogno di tutti. In questo momento storico così difficile, tutti siamo chiamati a impegnarci più del normale”. Prima di effettuare la donazione, è vivamente consigliato di contattare il centro trasfusionale (0187.462227) o l’associazione di riferimento per prenotare la donazione, in modo da evitare possibili assembramenti. (r.s.)

Condividi