Sei percorsi per la mountain bike a Pontremoli

Un lavoro impegnativo portato avanti dall’Asd Goodbike , che da circa un anno ha realizzato un progetto di mappatura e tracciabilità di tutti i percorsi

Uno dei passaggi realizzati dall'Asd Goodbike Pontremoli. In particolare ll Percorso Pineta dedicato a "Cio" Tassi
Uno dei passaggi realizzati dall’Asd Goodbike Pontremoli. In particolare ll Percorso Pineta dedicato a “Cio” Tassi

è stato un lavoro impegnativo suddiviso in varie fasi quello portato a termine con grande soddisfazione dall’AsdGoodbike di Pontremoli, che da circa un anno a questa parte ha realizzato un complesso e faticoso progetto di mappatura e tracciabilità di tutti i percorsi per mountain bike del Comune di Pontremoli. Sono sei i tratti segnalati: Percorso Pineta, Percorso Valle del verde, Foresta del Brattello, Percorso Valdantena, Percorso Logarghena e Percorso Valle del Gordana: con i componenti dell’Associazione che, oltre a tracciare hanno reso percorribili i sentieri grazie ad un lavoro di pulizia e manutenzione, che oggi finalmente si è concluso dando vita ad un corollario di possibilità per tutti coloro che arrivano sul territorio in cerca di quel turismo ecosostenibile di cui oggi in molti parlano. Natura, suggestive vedute, aria pura e sport saranno solo alcuni tra gli elementi riscontrabili sui percorsi studiati dalla Goodbike, che, a riprova di tutto ciò ha realizzato una brochure cartacea, oltre a quella multimediale consultabile e scaricabile dal sito internet www.goodbikepontremoli.it, che verrà distribuita a tutte le attività commerciali del territorio. Ad ogni percorso corrisponderà un numero ed un colore, in modo da rendere facilmente consultabile la mappa, e a ciascuno è stata dedicata una descrizione dettagliata del tratto in oggetto, una mappa geo referenziata ed alcune foto significative di ciò che il percorso propone. Ogni tratto avrà come punto di partenza la centralissima piazza Italia. La motivazione che ha spinto i vari componenti dell’Asd, capitanata dal Presidente Roberto Bellotti, è stato in primo luogo l’amore nutrito per il proprio territorio e il desiderio di andare a toccare ognuna delle vallate, sostenendo in questo modo le attività commerciali che ancora oggi sopravvivono nelle frazioni.Il tutto è stato frutto di un progetto studiato da tempo a tavolino con il Comune di Pontremoli e avvenuto con l’impegno in prima linea della Goodbike, che si è occupata dei lavori materiali (pulizia, tracciabilità, tabellatura), e con la compartecipazione dell’Amministrazione e della Pro Loco di Pontremoli per l’acquisto di cartellonistica e paletti e di alcuni sponsor locali per la realizzazione della brochure. Un risultato che ha dato grande entusiasmo e soddisfazione e che doveva essere inaugurato a febbraio, con l’intitolazione del Percorso Pineta a “Cio” Tassi, da sempre grande uomo di sport e sostenitore della passione e del piacere dello stare insieme. Il Covid però ha fermato anche questo.

Un sentiero realizzato dall'Asd Goodbike
Un sentiero realizzato dall’Asd Goodbike

A breve sarà comunicata la nuova data prevista per il taglio del nastro. «Un progetto davvero sentito, partecipato, e voluto per creare turismo ecosostenibile a Pontremoli, per rivitalizzare le nostre valli e le attività che ancora sopravvivono», ha commentato Gianluca Crocetti, consigliere del Comune di Pontremoli con delega alle attività sportive e promozionali. Per dare visibilità e informazioni a coloro che arriveranno a Pontremoli, verrà poi apposta una cartellonistica ad hoc, che riporterà la mappa di tutti i percorsi: il primo in piazza Italia, il secondo in corrispondenza del Passo del Brattello e un ultimo sul Percorso della Pineta. Tanto entusiasmo, soddisfazione e orgoglio, che vanno però a controbilanciarsi con il dispiacere provocato da alcuni episodi verificatosi negli ultimi giorni. «Sul percorso Valle del Verde ci sono stati alcuni spiacevoli avvenimenti. In corrispondenza di Fontana Gilente e Lago Scuro sono stati danneggiati alcuni cartelli da poco apposti e riguardanti i nostri percorsi – ha continuato Crocetti -. C’è grande rammarico. Difficile comprenderne le motivazioni. Non ci facciamo abbattere però. Continueremo comunque a credere nelle potenzialità della nostra realtà, a investire tempo e fatica per quello in cui crediamo. Forse chi ha compiuto questi gesti non conosceva lo scopo della cartellonistica o non aveva la consapevolezza del danno comunicativo che avrebbe provocato. Speriamo che non si ripeta. Le persone che verranno da noi per conoscere questi percorsi sono sportivi e amanti della natura. Accogliamoli nel miglior modo possibile».

Segnalati atti vandalici

106699596_1159844427714679_6691350576591230445_o
cartello bivio Cavezzana D’Antena

Nei confronti della cartellonistica Il dispiacere espresso dal consigliere Crocetti nell’articolo a fianco per alcuni spiacevoli episodi rispetto ad atti di vandalismo nei confronti della cartellonistica appena impianta trova eco anche sulla pagina facebook dell’Asd Goodbike Pontremoli “Ogni volta che percorriamo i sentieri che abbiamo tabellato abbiamo nuove brutte sorprese, aggiorniamo la lista con gli ultimi episodi registrati nella giornata odierna: Palo con cartello a Villa Andreetti (Pra del Prete) spariti; Palo zona capanne per Farfarà sparito (il cartello era stato fatto a pezzi 7 giorni fa); cartello bivio Cavezzana D’Antena. A questi vanno aggiunti: Cartello ai Monti di Bassone; Palo con cartello al bivio di Fontana Gilente spariti; cartello bivio Lago Scuro. Chiaramente stiamo valutando delle soluzioni per ovviare questo problema, problema che non dovrebbe esistere! Abbiamo ancora decine di pali e cartelli di scorta però abbiamo perso la pazienza, pazienza che stanno perdendo anche le autorità competenti! A buon intenditor…poche parole!!!

Condividi