Iniziative dell’ANPI per ricordare il 25 Aprile

A Zeri il ricordo di quei tragici giorni. L’ANPI intercomunale di Aulla, Comano, Licciana Nardi e Podenzana inviata i più giovani, con uno scritto o un disegno, a raccontare la Liberazione

Laura Seghettini ad una manifestazione per celebrare il 25 Aprile
Laura Seghettini ad una manifestazione per celebrare il 25 Aprile

Un 25 Aprile diverso ci aspetta. Infatti quest’anno non potranno essere organizzate le consuete manifestazioni per ricordare questo giorno così importante che vide la fine dell’occupazione nazifascista. Ma la memoria di questa festa resta viva, come testimonia l’ANPI di Zeri che ricorda “quei giorni tragici e bui dove l’oppressione della dittatura tedesca accompagnata da quella fascista fece terra bruciata nello zerasco, devastando i territori e i paesi, bruciando case e cascine e lasciandosi dietro un tragico alto numero di vittime civili. Solo con la grande volontà di rifiutare la dura e sanguinosa dittatura la popolazione di Zeri è riuscita, con l’aiuto di molti giovani che hanno aderito a una Lotta di Liberazione, a ribellarsi al Nazifascismo”. Quest’anno purtroppo a causa dell’epidemia “non ci sarà l’occasione di potersi riunire e festeggiare il 25 Aprile, ma saremo in egual modo uniti a voler ricordare le tante persone che sono state vittime del tremendo virus”. E c’è anche l’iniziativa dell’ANPI intercomunale di Aulla, Comano, Licciana Nardi e Podenzana che per celebrare il 25 Aprile invita “tutti i ragazzi e le ragazze dai 6 ai 14 anni ad inviare un disegno, un pensiero, o entrambi, rappresentativo dello storico momento della Liberazione dalla dittatura nazi-fascista e del significativo processo di rinnovamento e di ricostruzione sfociato poi nei valori della Costituzione”. Disegni, scritti e pensieri inviati verranno, prima, diffusi sui social network e, in un secondo momento, raccolti in una pubblicazione ed esposti in uno spazio dedicato. Il materiale dovrà essere inviato via whatsapp entro il 24 aprile a: Sabina 339.2734207, Pinuccia 329.1267336 o Marco 347.9416956.

Festa del 25 aprile in streaming al Museo della Resistenza di Fosdinovo

La sede del Museo Archivio della Resistenza a Fosdinovo
La sede del Museo Archivio della Resistenza a Fosdinovo

La Festa della Liberazione quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, nel Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo sarà celebrata in streaming. La XVI edizione del Festival della Resistenza “Fino al cuore della rivolta” sabato 25 aprile dalle ore 9 andrà in diretta sulle pagine social di Archivi della Resistenza. Per tutta la giornata sarà possibile visitare online il Museo della Resistenza (per le prenotazioni: 329.0099418). L’occasione servirà per raccogliere fondi da destinare a chi è in prima linea contro la diffusione del virus e alle associazioni che assistono chi è nel bisogno. Per aderire si può effettuare un bonifico bancario intestato a Archivi della Resistenza (codice Iban IT47V0311149840000000000660, causale “sottoscrizione 25 aprile”). Per informazioni: 329.0099418; www.archividellaresistenza.it.

Condividi