La Biblioteca di Terrarossa diventerà uno spazio culturale per i bambini delle Primarie

Licciana, un progetto operativo dal 10 febbraio

La Biblioteca “Albino Fontana” al Castello di Terrarossa
La Biblioteca “Albino Fontana” al Castello di Terrarossa

Dal 10 febbraio la Biblioteca Naturale “Albino Fontana” al Castello di Terrarossa verrà utilizzata anche come spazio per i bambini. Presso la struttura verranno forniti servizi di supporto post–scolastico ai bambini delle Scuole Primarie del territorio, in accordo con i docenti delle stesse, saranno approfondite le tematiche affrontate durante le elezioni in aula, in questo modo i ragazzi saranno supportati nello studio e nei compiti in uno spazio studiato appositamente, alla presenza di persone specializzate della Coop. Sigeric Tutto questo al fine di proporre alle famiglie un servizio di “doposcuola” pomeridiano qualificato. Il tutto si strutturerà tramite incontri di gruppo, organizzati in fasce d’età (classe I – II – III; classe IV – V) e si comporranno di massimo 10 utenti, per non più di 4 incontri settimanali di 2 ore ciascuno il lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 15 alle 17, sarà necessario prenotare il proprio posto con almeno 24 ore di anticipo. Soddisfatto il sindaco di Licciana Nardi Renzo Martelloni: “abbiamo scelto di continuare ad investire con interventi a favore dei bambini, per offrire un’opportunità in più alle famiglie e per sostenere la fasce più deboli della popolazione. L’obiettivo – continua Martelloni – è quello di costruire un Centro culturale e formativo negli spazi della Biblioteca, al fine di approfondire e formare i cittadini, con particolare riguardo alle tematiche legate alla storia, all’ambiente e alla cultura e creare uno spazio educativo sano, che supporti i ragazzi nella crescita”. Per informazioni: info@sigeric.it; 331.8866241.

Condividi