“Incontrare Gesù, la Parola di Dio fatta carne”

Il vescovo Giovanni alla Giornata della Parola di Dio. Il mandato agli animatori dei “GdA”

05giornata_parola2020_gdaDomenica 26 gennaio ad Avenza, nella parrocchia di Maria SS. Mediatrice, si è celebrata la Giornata della Parola di Dio, indetta da Papa Francesco con la lettera apostolica “Aperuit illis” del 30 settembre 2019. La nostra diocesi ha voluto raccogliere l’invito del Santo Padre, celebrando con solennità l’evento.
Il vescovo, mons. Santucci, nell’invito alla partecipazione indirizzato ai sacerdoti e ai diaconi scriveva: “Nessuno di noi può dimenticare che siamo principalmente annunciatori della Parola e sappiamo, di fatto, che i nostri fedeli non conoscono la Sacra Scrittura”. Per questo concludeva: “L’insistenza di raccomandare la formazione dei “Gruppi di Ascolto della Parola di Dio” (GdA) nelle parrocchie nasce proprio da questa considerazione”.
L’Ufficio Liturgico ha fornito le indicazioni per le celebrazioni parrocchiali del mattino, mentre nel pomeriggio della domenica, a cura del progetto diocesano dei “Gruppi di Ascolto della Parola”, è stato organizzato un momento di ‘ascolto esperienziale’ della Parola di Dio.
Dopo un momento iniziale, caratterizzato dalla lettura del VI capitolo della costituzione Dei Verbum del Concilio Vaticano II sulla ‘Scrittura nella vita della Chiesa’, si è svolto un lavoro di gruppo. I partecipanti sono divenuti, in tal modo, parte attiva della lettura di quattro brani della prima parte del Vangelo di Giovanni, attraverso la tecnica ignaziana della ‘composizione di luogo’.

Il 12 e il 26 marzo la “Lectio divina”
del Vescovo Giovanni

Nel tempo della Quaresima inizierà nelle parrocchie l’attività vera e propria dei “Gruppi di Ascolto della Parola”, centrata quest’anno sulla prima parte del Vangelo di Giovanni. Anche il vescovo Giovanni sarà impegnato con due appuntamenti di lectio divina per la zona Costa giovedì 12 marzo e per la zona Lunigiana giovedì 26 marzo.

Molto apprezzata la modalità di lavoro, sottolineata anche da un’ampia partecipazione degli animatori, provenienti da varie parrocchie della diocesi, coordinati dal lavoro attento della Commissione diocesana. “Nella vita, tra mille difficoltà – ha sottolineato mons. Santucci nel corso dell’omelia – c’è bisogno di scoprire ancora qualcos’altro che dia senso e orientamento alla dedizione di ciascuno, cioè è necessario guardare alle cose e al mondo in un modo nuovo, che nasce dall’incontro con il Signore Gesù. Lui è il Figlio che il Padre dona per amore degli uomini, perché possano essere finalmente liberi dal male e dal peccato; nostro compito è condividere questo tesoro che abbiamo ricevuto con i fratelli”.
L’incontro si è concluso con il Vescovo che ha consegnato il mandato agli animatori dei “GdA” con la preghiera di benedizione, stendendo le mani sui presenti. (a.b.)

Condividi