La festa dell’Unione Veterani Sportivi

Celebrati anche i 50 anni del Toro Club Lunigiana. Una giornata segnata dal ricordo di Cio Tassi. Tante glorie dello sport (Albertosi, Pulici, etc) e tanti giovani promesse. A Simoncini e Ribolla il premio atleta dell’anno 2016 – 2017

La premiazione di Enrico Albertosi
La premiazione di Enrico Albertosi

Un grande momento di festa per lo sport lunigianese… e non solo. Si è tenuto domenica mattina, nel teatro del pensionato Cabrini (per problemi legati all’autorizzazione non si è potuto utilizzare il teatro della Rosa) l’incontro annuale dell’Unione Veterani Sportivi della Lunigiana. Un appuntamento molto significativo per il sodalizio, specie dopo la concreta rinascita degli ultimi anni che lo ha portato non solo a vantare il più alto numero di iscritti dell’intero movimento ma, soprattutto, ad essere una delle più efficienti associazioni sportive della Lunigiana, promotrice di iniziative di grande significato. Un cammino che è stato reso possibile dal mitico Pier Giacomo Tassi, ma per tutti i pontremolesi semplicemente “Cio”, scomparso nello scorso febbraio. Ma per tutta la mattina della manifestazione la sala era percorsa dalla sua presenza, grazie al ricordo fatto dai tanti partecipanti (a partire dall’avvocato Andrea Baldini che ne ha tracciato una commossa biografia e dalla stessa conduttrice, la sorella di Cio, Alessandra Tassi) ma anche, e soprattutto, per i grandi frutti in ambito sportivo lasciati da Cio nel nostro territorio sia come insegnante che come presidente dell’Unione Veterani. Un importante ruolo che ora è andato nelle mani di Pietro Mascagna “quella di Cio è probabilmente l’eredità più impegnativa che ho dovuto assumermi in tutta la mia carriera. Ma fortunatamente posso contare su di una squadra fantastica che mi sostiene e che porta avanti con me lo straordinario lavoro svolto da Cio”. La cerimonia è culminata con la proclamazione dell’atleta lunigianese dell’anno (anzi di due anni visto che nel 2017 non si era tenuta la rassegna), per il 2016 il premio è andato a Samuele Simoncini (giovane biker che ha già ottenuto risultati importanti) mentre per il 2017 se lo è aggiudicato Pierpaolo Ribolla fondista di talento. Poi tanti atleti premiati con l’assegnazione del Trofeo “Teresa Beccari” e il conferimento di riconoscimenti ad atleti e sportivi che si sono distinti negli anni per il loro impegno. è stata poi assegnata la Borsa di Studio “Cinzia Bernazzoli” a due studenti del liceo Classico Vescovile. In platea un vero e proprio parterre de roi con tanti rappresentanti prestigiosi dei Veterani Sportivi a livello regionale e nazionale, oltre a nomi importantissimi dello sport tra cui spiccava il mitico Enrico Albertosi, pontremolese doc e portiere tra i più grandi della storia nazionale. Si è poi proceduto al festeggiamento del cinquantesimo anniversario della fondazione del Torino Club “Lunigiana” – Pontremoli 1968, sotto la guida dello storico presidente dell’associazione Giorgio Gerali, sono salite sul palco numerose glorie granate: Roberto Mozzini, Livio Luppi, Paolo Pulici e Giovanni Toschi. Un momento per ripercorrere la grande storia del Torino, (ma anche dei suoi tifosi locali, unitisi sotto il logo del Toro Club) sotto la guida del giornalista Paolo Francia già direttore di Rai Sport. Oltre al sindaco Lucia Baracchini, alla manifestazione era presente anche l’onorevole Cosimo Maria Ferri che ha sottolineato come la manifestazione organizzata dai Veterani Sportivi sia stata “una bella giornata durante la quale abbiamo potuto apprezzare i tanti campioni di ieri ed ammirare tanti giovani che saranno gli atleti del domani”. (r.s.)

 

Condividi