A Villafranca l’estemporanea notturna di pittura “Il Menhir”

Un momento del concorso di pittura a Villafranca
Un momento del concorso di pittura a Villafranca

Il 24 giugno, festa di S. Giovanni Battista, patrono di Villafranca, si è chiusa l’VIII edizione dell’Estemporanea notturna di pittura “Il Menhir”. Organizzata dal Comitato “Il Chiostro” – ANSPI San Francesco, la manifestazione si è tenuta, come sempre, nella piazza antistante il Municipio, adeguatamente illuminata per l’occasione. Per quattro sere, dal 20 al 23 giugno, in concomitanza con la festa patronale, i visitatori hanno potuto assistere alla creazione di dipinti da parte di una decina di artisti: dall’abbozzo dell’opera al suo completamento. Numerosi i bambini, incuriositi dalle diverse tecniche pittoriche e dalla continua trasformazione dell’opera, dalle linee appena tracciate ai dipinti completi. La sera di domenica 24, i giurati Davide Pugnana e Leo Forte hanno indicato come vincitore Corrado Armanetti di Filetto. Data la difficoltà di giudicare il valore artistico, la giuria ha optato per criteri tecnici e “grammaticali”, come la suddivisione degli spazi, l’accostamento dei colori, lo scaglionamento prospettico, il bilanciamento tonale e cromatico, la scansione ritmica degli elementi pittorici, la corrispondenza tra atmosfera suggerita e realizzazione pratica. Secondo abitudine, la manifestazione si è chiusa con un rinfresco e un brindisi particolare in onore dei Giovanni presenti: il parroco don Giovanni Barbieri ed il pittore Gio Batta Framarin.

Condividi

Scrivi un commento