Presentazione dell’Almanacco Pontremolese 2017

Conferenza di presentazione dell'Almanacco Pontremolese 2017
Conferenza di presentazione dell’Almanacco Pontremolese 2017 nella Sala dei Sindaci in Comune

Aria del 2017 mentre siamo ancora in piena attesa del Natale. Un primo assaggio, almeno per quanto concerne il calendario, di cosa accadrà nei prossimi dodici mesi si è avuta nella mattina di domenica 18 dicembre quando, nella Sala dei Sindaci del Comune di Pontremoli, si è tenuta la presentazione dell’Almanacco Pontremolese 2017. Un appuntamento ormai imprescindibile alla vigilia delle festività come ha ricordato, introducendo l’incontro, la sindaca Lucia Baracchini, e come poi ribadito da Giulio Cesare Cipolletta, ormai da anni anima dell’Almanacco, e il magistrato Cosimo Maria Ferri, pontremolese doc e anch’egli sempre impegnato attivamente nella realizzazione dell’opuscolo (che vede la sua spinta primaria nel Comune di Pontremoli e nel Centro Lunigianesi di Studi Giuridici) che conta tanti ammiratori non solo tra le fila dei “pontremolesi”.
Infatti questo almanacco, che è ormai giunto alla sua 39° edizione è conservato con cura e passione, visto che ogni anno offre tante informazioni e curiosità passando in rassegna di anno in anno tradizioni, personaggi e peculiarità del territorio lunigianese. Un impegno sempre nuovo e il sindaco ha evidenziato come autori e organizzatori pongono le basi per la realizzazione dell’opuscolo già nei primi mesi dell’anno per trovare tematiche sempre nuove ed attuali.
L’edizione 2017 è interamente dedicata al tema del “Labirinto”. Prendendo spunto dal bellissimo esemplare esposto presso la Chiesa di San Pietro a Pontremol gli autori si sono soffermati sugli esemplari presenti nei territori limitrofi, ma hanno anche trattato il tema ed il significato del Labirinto nel lungo corso dei tempi ed attraverso diverse angolazioni.
La regia grafica ed editoriale della pubblicazione è stata affidata a Giulio Cesare Cipolletta ed a Beppe Michelotti. Con loro, tanti altri hanno contribuito a rendere ancora una volta ‘uniche’ le pagine dell’Almanacco: Lucia Baracchini, Cristiana Maucci, Maria Ghelfi, Don Pietro Pratolongo, Andrea Baldini, Giuseppe Benelli, Percarlo Bontempi, Giordano Giannini, Luciano Bertocchi, Pasqualotto, Renato del Ponte, Natalino Benacci, Germano Cavalli, Mauro Lombardi. (r.s.)

Condividi

Scrivi un commento