Mulazzo: finanziamenti per la strada di Castevoli

Dal Ministero dell’Interno in arrivo uno stanziamento di 980.000 euro, fondi necessari per numerosi interventi di ripristino sulla strada. Il sindaco Novoa “ora inizia la progettazione per far partire i lavori questa estate”

Il borgo di Castevoli nel comune di Mulazzo
Il borgo di Castevoli nel comune di Mulazzo

In arrivo da Roma 980.000 euro per mettere in sicurezza la viabilità comunale nella frazione di Mulazzo di Castevoli dove sono presenti numerosi dissesti e criticità. Ad annunciarlo è il sindaco di Mulazzo, Claudio Novoa, che sottolinea con soddisfazione come “il ministero degli Interni ha concesso questo importante contributo. Ora, già dai prossimi giorni, daremo inizio alla progettazione. L’obiettivo è quello di avviare i lavori entro l’estate sperando poi di concluderli il più presto possibile riuscendo così a trovare una soluzione ad un disagio che dura da parecchi anni”. In effetti, come evidenzia lo stesso sindaco la strada che congiunge la frazione con l’abitato di Groppoli, creando una specie di anello che poi riporta alla Strada Provinciale 31 (quella, per intenderci, che collega Mulazzo a Pontremoli, da un lato, e a Villafranca dall’altro) ha bisogno di diversi interventi visto che in questi anni è stata fortemente compromessa da frane, smottamenti e avvallamenti “si tratta di strade di montagna – spiega il sindaco – che specie nel periodo invernale subiscono danni per il maltempo”.

La strada che conduce al borgo di Castevoli
La strada che conduce al borgo di Castevoli

Circa 12 km di percorso che avranno quindi bisogno di vari lavori di ripristino, con opere di riasfaltatura, contenimento dei movimenti franosi, sistemazione di cunette stradali, installazione di guard rail. Insomma tanti piccoli e grandi interventi che, permetteranno, assicura Novoa “di riavere la strada più bella e sicura per tutta la cittadinanza”. E il primo cittadino esprime anche la sua soddisfazione nell’avere reperito i fondi “che non erano certo nella disponibilità del Comune. Ma in questi anni il nostro impegno è stato sempre quello di essere pronti ad intercettare finanziamenti in modo da dare risposte alle esigenze dei cittadini. E le problematiche della viabilità sono senza dubbio tra le priorità”. Certo sono difficoltà che vengono acuite, spiega il sindaco, dall’abbandono del territorio che favorisce il dissesto idrogeologico del comprensorio “è evidente che finchè c’era chi si prendeva cura del bosco, dei campi, dei fiumi, c’erano anche meno rischi di eventi calamitosi. È difficile oggi fare marcia indietro rispetto alla situazione attuale ma sarebbe importante favorire la presenza umana nelle nostre zone, con le varie attività produttive, anche per svolgere un ruolo di riduzione dei rischi del dissesto idrogeologico. Come amministrazione comunale noi ci stiamo impegnando anche mantenendo la viabilità stradale, come nel caso di Castevoli o del passo dei Casoni, per favorire la vivibilità del nostro territorio”. (r.s.)