Ariosto, esploratore lunare ne “L’ Orlando furioso”

L’ironica saggezza del poeta emiliano: il viaggio di Astolfo che con l’ippogrifo arriva sulla Luna Prima della ”magnifica desolazione” provata da Aldrin che l’ha toccata davvero, la Luna ha nutrito sogni, fantasie, profonde riflessioni di una miriade di poeti e artisti: è l’amore intimo di Leopardi, è il luogo “altro” dove Ariosto immagina che vadano…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti iscritti.
>> Iscriviti gratuitamente per continuare la lettura <<

Condividi