In tanti ad Aulla nel ricordo di Anna Magnavacca

Cristina Sarti nel Museo di San Caprasio ha recitato le opere della poetessa lunigianese scomparsa nel settembre scorso

16Cristina_Sarti_AullaNel pomeriggio di domenica 14 aprile ad Aulla, nella sala Capitolare del Museo di San Caprasio di Aulla, l’attrice Cristina Sarti ha recitato brani poetici di Anna Magnavacca di fronte a un folto pubblico.
Dopo le presentazioni, Riccardo Boggi (che ha elencato le associazioni che hanno organizzato l’evento: Associazione Amici di San Caprasio, Cenacolo Artistico Letterario R. Micheloni, Centro Aullese di Studi e Ricerche Lunigianesi, Associazione Alberto Benedicenti, Associazione Manfredo Giuliani, Centro Lunigianese Studi Danteschi, Associazione Etrusca Luni), ha dato la parola a Umberto Crocetti e a Giuliano Adorni, che hanno avuto parole di apprezzamento per l’opera di Anna e ne hanno sottolineato la disponibilità a promuovere con professionalità le numerose iniziative culturali a cui ha preso parte.
Si stavano ancora svolgendo le presentazioni di rito, che una Cristina Sarti si confondeva tra il pubblico con gesti flessuosi e un leggero avanzare fino a iniziare la lettura di brani dell’ultima opera di Anna Magnavacca, “Il fascino dell’ignoto” (edizioni Hellicon).
Un recitare partecipato e espressivo tanto da notare commozione sul volto dei molti ascoltatori; la recita dei brani veniva accompagnata in modo appropriato e in sintonia con il testo dall’artista musicale e cantante Danny Grew, che da alcuni anni gira in tournee con l’attrice lunigianese, la quale terminava la recita con la composizione poetica:
“Avida osservo le cose già viste
un’infinità di volte
e penso alla mia morte.
Il sentiero che sale sulla collina
la macchia sepolta
uno squarcio di cielo lontano
la casa del custode dell’antica ferrovia.
Mio Dio, come sarà la vita eterna
senza il sentiero, la macchia,
lo squarcio di cielo e la casa del custode?”
A conclusione della commovente commemorazione il sindaco di Aulla, Roberto Valettini, ha consegnato a Cristina Sarti un mazzo di fiori, congratulansi con il pubblico per la partecipazione, che ha onorato l’opera e la figura della poetessa Anna Magnavacca.

(Corrado Leoni)

Condividi