A Gragnola concerto della Banda “Santa Cecilia” di Pallerone

Un momento del concerto della Banda “Santa Cecilia” di Pallerone a Gragnola
Un momento del concerto della Banda “Santa Cecilia” di Pallerone a Gragnola

Gli abitanti di Gragnola si sono ritrovati numerosissimi nella Chiesa di San Cassiano per assistere al concerto tenuto domenica 20, alle ore 18, dalla Banda “Santa Cecilia” di Pallerone, diretta dal maestro Paolo Vasoli. Nell’occasione è stato ricordato, a tre anni dalla morte, il padre Cesare, che ha trasmesso l’amore della musica al figlio e a molti altri palleronesi e non, che oggi, giovani e anziani (un caloroso “augurio musicale” è stato rivolto al trombettista Bruno Donati che festeggiava il suo ottantesimo compleanno), mantengono viva, dedicandovi un costante impegno, la tradizione bandistica del paese, costituendone uno dei principali aspetti della sua identità. Lo ha evidenziato Don Francesco nel porgere i ringraziamenti al termine dell’esibizione, che ha offerto momenti di grande emozione, sottolineati da frequenti e scroscianti applausi. I brani scelti per il programma concertistico, presentati con cenni storici alla loro composizione e agli autori, per la maggior parte sono stati attinti alla grande tradizione italiana “Un omaggio pieno d’orgoglio alla nostra Patria”, ha aggiunto Don Francesco, organizzatore della manifestazione, insieme alla Associazione Castel dell’Aquila e a Nanni Poleschi. Prolungati applausi ha riscosso anche il tenore lunigianese Alessandro Bazzali, che ha cantato con la sua possente voce “ La voce del silenzio” e “ Nessun dorma”. A.F.

Condividi