Il Comune apre un mutuo da 550 mila euro per finanziare i lavori al tetto del Belmesseri

La facciata della sede pontremolese dell'istituto Belmesseri
La facciata della sede pontremolese dell’istituto Belmesseri

Altro argomento pregnante del consiglio comunale è stato l’approvazione della variazione del Bilancio, soprattutto con l’apertura di un mutuo da 550 mila euro per permettere l’avvio dei lavori al tetto dell’istituto Belmesseri, (progetto di cui avevamo parlato anche nello scorso numero del giornale in cui facevamo il punto sulla situazione delle varie realtà scolastiche nel territorio comunale) che da diverso tempo presenta problematiche tali da non permettere l’utilizzo di varie aule all’ultimo piano. Un provvedimento che si è reso necessario, ha spiegato il sindaco Lucia Baracchini, dopo che dalla Provincia (intestataria dell’istituto mentre l’edifico è di proprietà del Comune) e dalla Regione non sarebbero arrivati i finanziamenti attesi. “Da Firenze – ha spiegato la prima cittadina – ci hanno fatto capire che, avendo richiesto i finanziamenti per i lavori di abbattimento e ricostruzione del “Malaspina”, non avevamo diritto ad altri fondi per le scuole”. In realtà, sostiene Ferri, “siamo convinti di essere pienamente titolati ad ottenere quei fondi e lotteremo fino alla fine per ottenerli, ma con quest’atto ci tuteliamo ed iscrivendo la cifra con questa variazione i lavori potranno iniziare già nei primi mesi del 2019 e soprattutto terminare entro il settembre con l’inizio del prossimo anno scolastico”. (r.s.)

Condividi