Il Panathlon e il calcio femminile

Incontro in cui si è discusso del “pallone in rosa” nella nostra Provincia.
Un settore in crescita ma che si deve scontrare con il predominio maschile

Foto di gruppo dei partecipanti alla giornata organizzata dal Panathlon Pontremoli Lunigiana
Foto di gruppo dei partecipanti alla giornata organizzata dal Panathlon Pontremoli Lunigiana

Si è tenuta all’Hotel Napoleon di Pontremoli l’iniziativa del Panathlon Pontremoli Lunigiana che ha avuto il suo punto di partenza da un’idea che si può riassumere nel voler mettere al centro di un’attività sportiva donne giovani e meno giovani per richiamare l’attenzione del pubblico sul mondo femminile, a cominciare dalle sue capacità di aggregazione e competizione, per procedere via via verso la scoperta e l’apprezzamento delle specifiche doti di genere, di tipo sociale e culturale.
Il punto sullo stato dell’arte nel mondo del “pallone rosa” nella nostra provincia è stato fatto assieme alla prestigiosa ospite Valentina Buttini; allenatrice della Carrarese Calcio Femminile militante nel Campionato serie C (attualmente seconda in classifica) e conduttrice della trasmissione televisiva “Colpo di Tacco” programma dedicato al calcio femminile (in onda il mercoledì su 50 Canale) accompagnata da Andrea Antonioli Presidente F.I.G.C. Provinciale, Roberto Taponecco Presidente A.I.A.C Provinciale.

Un momento dell'intervento di Valentina Buttini. L'allenatrice della Carrarese ospite d'onore della giornata organizzata dal Panathlon
Un momento dell’intervento di Valentina Buttini. L’allenatrice della Carrarese ospite d’onore della giornata organizzata dal Panathlon

Si è parlato della passione che anima dirigenti e giocatrici che nonostante i tanti problemi (gli spostamenti, le difficoltà delle lunghe trasferte, i compiti portati avanti da donne impegnate nella famiglia, nello studio e nel lavoro), le ragazze si divertono, hanno fatto gruppo, ottenendo risultati di valore.
Tutto questo in un mondo dove il calcio “al maschile” la fa da padrone, dove non ci sono spazi, dove mancano gli sponsor, dove manca anche l’attenzione mediatica.
Le numerose domande hanno voluto curiosare sul clima dello spogliatoio, sulle reazioni, i pianti e le gioie, i rapporti con le avversarie e gli arbitri.
Inoltre si è parlato del bel gesto di Fair Play da parte del capitano della squadra che nel corso della partita con il Cf Livorno Sorgenti (vinta per 4-1 ndr) sul risultato ancora fermo sullo 0-0 ha calciato fuori un calcio di rigore in quanto a suo dire era da non assegnare.
Nel corso della serata sono stati inoltre presentati due nuovi soci del Panathlon: Riccardo Capiferri per la categoria calcio e Cesare Sozzi per la categoria sci alpino. Entrambi hanno letto il giuramento agli ideali del Club come l’affermazione dell’ideale sportivo e dei suoi valori morali e culturali quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra gli uomini.

Condividi