Modalità di celebrazione del Corpus Domini – Giornata della fraternità sacerdotale

Nota dell’Ufficio Liturgico sulla celebrazione del Corpus Domini
In vista della solennità del Corpus Domini domenica 6 giugno, l’Ufficio Liturgico Diocesano fornisce alcune indicazioni per la celebrazione di questa festa importante. “Anche se la situazione pandemica sembra migliorare – si legge in una nota del direttore, don Samuele Agnesini – rimane necessario continuare a porre quell’attenzione socio-sanitaria che ci è stata chiesta finora. Pertanto, anche quest’anno è opportuno non celebrare la Solenne processione del Corpus Domini così come le altre processioni tradizionali delle nostre comunità”. L’indicazione è quella di mettere in atto altre modalità di Adorazione eucaristica, per cui la solennità può essere preceduta da momenti di adorazione comunitaria, attingendo per esempio dallo schema già predisposto dall’Ufficio Liturgico nel Giovedì Santo. Ugualmente si può proporre in parrocchia le “Quarantore” o almeno una giornata eucaristica dove invitare i fedeli ad una adorazione continuata del Santissimo Sacramento. Nella nota, scaricabile dal sito diocesano, si fa poi riferimento anche alla possibilità di celebrare l’Eucaristia feriale attingendo al formulario delle Messe votive, così come orientare le omelie delle S. Messe feriali nella settimana dal 31 maggio al 4 giugno alla comprensione del mistero eucaristico.

Venerdì 11 giugno la Giornata della fraternità sacerdotale a Bassagrande
Nella solennità del Sacro Cuore di Gesù, si celebra quest’anno in diocesi la Giornata della fraternità sacerdotale, in comunione con tutta la Chiesa universale in concomitanza con la Giornata mondiale della santificazione sacerdotale. Mons. Gianni Ambrosio, amministratore apostolico, ha infatti invitato i sacerdoti e i diaconi a partecipare alla iniziativa, fissata per venerdì 11 giugno, a partire dalle ore 10 nei locali della chiesa della Ss.ma Annunziata a Bassagrande. “Permettetemi di ricordarvi – ha scritto il vescovo Gianni nel suo invito – che questa è una delle poche occasioni in cui possiamo trovarci tutti insieme: anche per questo chiedo a ciascuno di voi di partecipare a questo incontro di riflessione e di preghiera”. Mons. Ambrosio ha sottolineato inoltre come la presenza del clero in questa Giornata rappresenti un segno di comunione importante con tutta la Chiesa, in particolare col Papa, i vescovi, i presbiteri e i diaconi, soprattutto in questo momento, dove come comunità ecclesiale diocesana siamo invitati ad invocare il dono di un vescovo “che sia immagine luminosa del Buon Pastore”.
L’11 giugno alle ore 11 è prevista la celebrazione della S. Messa e verranno festeggiati anche gli anniversari di ordinazione presbiterale di alcuni sacerdoti. Festeggiano 60 anni di ordinazione, P. Patrizio Baldini (ofmc), P. Vincenzo Brunini (ofmc) e don Mario Contri. Celebrano invece 50 anni di sacerdozio don Giuseppe Cò, don Pier Giorgio Ciuffani, don Severino Pizzanelli, don Primiero Scortini e don Mario Tucci. Infine festeggiano il 25° don Giorgio Introvigne e don Michna Mojmir. “La Giornata mondiale per la santificazione sacerdotale intende richiamarci al grande dono che abbiamo ricevuto – ha scritto il vescovo Gianni – il Sacro Cuore sani le ferite di ciascuno di noi e della Chiesa, faccia crescere in noi la gioia della missione che ci è affidata”.

Condividi