Pellegrinaggio a Montenero. Convegno Pastorale ad Avenza. Riapre la Scuola Teologica

Pellegrinaggio diocesano a Montenero
Come di consueto la Diocesi a settembre “sale” a Montenero per celebrare un pellegrinaggio diocesano all’inizio delle attività pastorali. Al Santuario della B.V. delle Grazie infatti si venera Maria con il titolo di patrona della Toscana, da quando nel 1947 Papa Pio XII accogliendo la richiesta dei vescovi della Toscana, proclamò la Vergine patrona della regione, la cui immagine fin dal XIV secolo è venerata sul colle di Montenero.
Quest’anno l’appuntamento è per sabato 21 settembre alla presenza del vescovo Giovanni e dei sacerdoti della Diocesi. Il programma prevede gli arrivi alle ore 9.00 presso il piazzale, da lì processione con recita del S.Rosario e la possibilità di accedere al sacramento della confessione: la celebrazione eucaristica è prevista alle ore 10. “Come Maria –  ha scritto il vescovo ai sacerdoti – anche noi vogliamo amare e seguire Gesù. Così ci mettiamo in ascolto delle sue parole: fate quello che Gesù vi dirà. Ai piedi di Maria, vogliamo ripetere il nostro sì”.

A Bassagrande il Convegno Pastorale Diocesano sulla “Christus vivit”
Venerdì 27 settembre nella parrocchia della Ss.Annunziata a Bassagrande, dalle 16 alle 22 si svolgerà il Convegno Pastorale Diocesano. Il tema è quello del Sinodo dei giovani e della Esortazione “Christus vivit”, ma sarà una convocazione diocesana. “Il convegno, – spiega il vicario generale, don Cesare Benedetti – è rivolto ai sacerdoti e a tutti gli operatori pastorali delle parrocchie e intende mettere a fuoco alcuni elementi per guardare ai giovani come al futuro, nell’ottica della progettazione pastorale”.
Il programma prevede alle ore 16 gli arrivi e alle 16.30 la preghiera animata dai giovani. Poi ci sarà la presentazione della “Christus vivit” e la suddivisione nei gruppi di lavoro. Al termine dei gruppi ci sarà una breve pausa ristoro a offerta e il ritorno in assemblea. Il convegno sarà presieduto dal vescovo Giovanni.
 
Riprendono le lezioni della Scuola teologica. In Lunigiana nuova sede a Villafranca
La Scuola diocesana di formazione teologico-pastorale (SDFTP) “San Francesco Fogolla” riprende le attività per l’anno pastorale 2019-2020. Dopo la pausa la Scuola riparte con entusiasmo e passione, grazie alla bella esperienza di studio e approfondimento che ne è nata. Lo spiega il preside, don Pietro Pratolongo: “La Scuola, voluta dal vescovo Giovanni, si pone come punto di riferimento per la preparazione e la formazione degli operatori pastorali, per i candidati ai ministeri istituiti e al diaconato permanente. Come recita il decreto di istituzione, la Scuola intende essere un luogo di riflessione sui contenuti della fede cristiana e di dialogo con la cultura contemporanea”. Il preside rivolge anche un appello alle parrocchie: “All’inizio delle attività didattiche, l’invito che rivolgiamo alle comunità è quello di crescere e avvalersi del servizio svolto dalla Scuola teologica, che può costituire un aiuto nella comprensione della fede, che il Papa Giovanni Paolo II chiedeva di essere adulta, non solo per i ministri, ma per ogni cristiano che voglia essere un testimone nel mondo contemporaneo”. Le lezioni ripreodono martedì 8 ottobre nella sede di Avenza (parrocchia Maria SS.Mediatrice alla Covetta) e mercoledì 9 nella sede di Villafranca (parrocchia di san Francesco), entrambi con orario 19-22.15. Per info su iscrizioni e programma dei corsi: presso la Segreteria Pastorale (0585.8990229 e.mail a pastorale@massacarrara.chiesacattolica.it) oppure consultando il sito web della diocesi.

Condividi