Accogliere, pensare e progettare… in grande. Ufficio Diocesano di Pastorale giovanile : si comincia domenica 24 settembre

L’Ufficio di Pastorale giovanile della Diocesi ha predisposto, dopo un tempo di lavoro in consulta (in cui confluiscono vari animatori designati dalle loro parrocchie), un elenco di alcune iniziative destinate ai giovani per il nuovo anno pastorale.
Come primo passo di questo percorso il direttore don Maurizio Manganelli ha quindi comunicato l’iniziativa di domenica 24 settembre, dalle 16,30 (con successivo “apericena”) nel Centro giovanile di Massa, rivolta a tutti gli animatori della diocesi. In questo contesto verrà presentato il calendario degli incontri mensili, e soprattutto sarà l’occasione, per i nostri animatori, di entirsi e fare squadra insieme. Verranno consegnate e presentate le schede che sono state preparate per i gruppi giovanili.
“Sono sei incontri – spiega don Maurizio – a tema vocazionale il cui obiettivo è presentare la vita cristiana come vita capace di accogliere, pensare e progettare scelte importanti. Con questa iniziativa vogliamo dare ai ragazzi dei vari gruppi l’opportunità di incontrare (nella scheda ma anche personalmente) persone ed esperienze della nostra terra che testimonino scelte radicali”.
Come è noto, il 2018 sarà l’anno del Sinodo dei vescovi su “giovani fede e discernimento Vocazionale”.
“Il Sinodo – precisa don Manganelli – è un importante appuntamento della Chiesa universale che ci metterà un po’ tutti in discussione, ma sarà anche l’occasione per ritrovare le motivazioni di fondo che spingono gli animatori a farsi annunciatori del Vangelo verso i più giovani attraverso la delicata opera della formazione”. Tra le attività programmate dalla consulta, prosegue l’esperienza degli incontri mensili per adolescenti dai sedici anni in su, quest’anno centrati sulla figura del «discepolo amato» nel Vangelo di Giovanni che è l’immagine scelta per il Sinodo.
Saranno in totale quattro ed avranno la seguente cadenza: sabato 21 e domenica 22 ottobre a Pontremoli, nell’ex-convento dei Cappuccini; venerdì 17 novembre in Seminario a Massa; venerdì 19 gennaio al Centro giovanile di Carrara; sabato 17 e domenica 18 febbraio di nuovo a Pontremoli, sempre nell’ex-convento dei Cappuccini. Il week-end prevede una doppia formula: o i due giorni con l’arrivo il sabato nel tardo pomeriggio, oppure soltanto l’incontro della domenica pomeriggio.
Come sempre i giovani animeranno la veglia delle palme il 24 marzo 2018. Un momento di Chiesa e di fraternità che aiuterà tutti coloro che vi parteciperanno ad entrare ancora più a fondo nel mistero della redenzione.
A tutti i gruppi giovanili della Diocesi viene poi proposta l’esperienza del “presepe vivente interattivo”, organizzato dall’Azione Cattolica, che si tiene il 24-25 dicembre e il 5-6 gennaio. Infine, sul fronte del rapporto tra genitori e figli e sull’età dell’adolescenza, sono previsti, per le parrocchie o gruppi che ne faranno richiesta, incontri tenuti da esperti. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra gli uffici di pastorale giovanile e pastorale della famiglia.
Anche sul versante dello sport, la consulta di pastorale giovanile sta pensando ad alcune iniziative: “Non posso fare anticipazioni – conclude don Maurizio – per il momento sono solo idee sulle quali stiamo lavorando con diverse realtà coinvolte, per trasformarle in progetti realizzabili”.

R.B.

Condividi

Scrivi un commento