In San Caprasio ad Aulla dal 1° al 3 luglio le Notti dell’archeologia

Tornano le Notti dell’archeologia dall’1 al 3 luglio nel cortile di San Caprasio ad Aulla: alle 21,15 conferenze e degustazioni di prodotti tipici.
La XV edizione inizierà sabato 1 luglio con i saluti del presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, e del neo sindaco di Aulla, Roberto Valettini. Seguirà la conferenza su una pagina poco conosciuta della storia di Aulla: la presenza del capitano di ventura Giovanni dalle Bande Nere, che acquistò il feudo sognando di farne la capitale di un suo principato. A parlarne sarà Gino Fornaciari, paleopatologo e archeologo che di recente ha riesumato il corpo del capitano conservato nelle cappelle medicee di Firenze. Al termine assaggi della China Clementi e di dolci casalinghi.
Le Notti dell’archeologia proseguono domenica 2 luglio con Caterina Rapetti, conoscitrice di straordinarie opere d’arte custodite nelle chiese di Lunigiana, che parlerà di “Rinascimento nascosto” sui capolavori a Sarzana, Carrara, Viano, Marciaso, Collecchia, Podenzana, Bibola, Pallerone, Moncigoli, Cecina, S. Terenzo, Virgoletta, Licciana, Podenzana, Cecina, Caprigliola, Albiano, Soliera. Al termine brindisi con la Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana.
Lunedì 3 luglio si scopriranno le abitudini alimentari delle antiche popolazioni liguri e se è rimasto qualcosa nelle nostre tradizioni. A parlarne sarà il massimo studioso della cultura degli antichi liguri: Michele Armanini, autore di importanti saggi. A fine serata assaggio dei testaroli pontremolesi. L’ingresso alle serate è libero.

Condividi

Scrivi un commento