San Nicolò: un “piccolo falò” per salvare la tradizione

In tempo di pandemia, i fuochisti hanno tenuto fede all’impegno Se questo fosse un tempo “normale”, il giorno dopo il 17 di gennaio saremmo qui a cercare di recuperare la voce sacrificata al grido “lò, lò, lò, evviva S. Nicolò”. Saremmo qui a parlare di una serata ottimale per lo svolgimento del falò in onore…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi