Scetticismo sulla “Fivizzano-mare”

Da parte del consigliere Claudio Ricciardi

Il consigliere comunale fivizzanese, Claudio Ricciardi, delegato provinciale
Il consigliere comunale fivizzanese, Claudio Ricciardi, delegato provinciale

Mentre si registrano nuove prese di posizione favorevoli a portare avanti con determinazione il progetto della Reggio- Fivizzano-Mare, una voce scettica si è levata a turbare l’entusiasmo del Comitato che ne ha rilanciato l’idea che fu del prof. Gino Chinca. Sono state le pubbliche dichiarazioni del delegato provinciale alla viabilità, il fivizzanese e consigliere comunale Claudio Ricciardi, a gettare dubbi sull’iniziativa, nel merito e nel metodo: “I due maggiori attori, la Regione e la Provincia non sono stati neppure lontanamente citati. Il progetto, pertanto, viene relegato in un limbo fantasioso, con poche speranze. Non è rinviabile, invece, costruire con l’ANAS un collegamento veloce da Fivizzano con l’autostrada, considerate tutte le criticità attuali della SS63, rappresentate da curve e strettoie. Deve essere perseguito, poi, l’obiettivo del completamento della variante di Gragnola”. Nessuna preclusione pregiudiziale, ma gli impegni presi dall’Amministrazione sono stati altri, sembra essere il pensiero di Ricciardi.

Di ben diverso avviso è la Cna, la Confederazione nazionale degli artigiani, che con i suoi massimi dirigenti (Paolo Ciotti e Angelo Lattanzi) si è incontrata col sindaco Gianluigi Giannetti, per assicurare il sostegno all’opera coinvolgendo anche tutte le associazioni di categoria, perché c’è bisogno di ”nuovi collegamenti per la competitività delle economie locali e per creare nuove occupazioni, senza trascurare la tutela ambientale”. Il tracciato della “direttissima” richiede senz’altro interventi grandiosi, prevedendo ben 15 gallerie e numerosi ponti, come ha illustrato l’ingegnere Giovanni Andreani in una conferenza di presentazione del progetto, ma “dimezzerebbe i chilometri (da circa 80 a 40) di percorrenza tra Reggio e Carrara”, ha sottolineato il Sindaco. La parola “sogno” è la più pronunciata nei vari interventi. Chissà che non sia la volta buona perché si avveri! Il presidente del Comitato, Franco Mazzoni, ci crede ed opera ad ogni livello a questo fine. Di questa e di altre problematiche comunali il sindaco Giannetti ha discusso anche in un recente Talk di RadioA col capogruppo dell’opposizione “ Alternativa per il futuro” Alessandro Domenichelli. è stato un confronto costruttivo, che ha toccato i temi all’ordine del giorno del programma per il futuro di Fivizzano (scuola, Pabe, variante Gragnola, Don Gnocchi, Palazzetto dello sport, eccetera).

Andreino Fabiani

Share This Post