La mostra di David Parra “Dalla Lunae alle Stele”

Dopo l’inaugurazione di sabato, 15 giugno, la mostra di David Parra “Dalla Lunae alle Stele” allestita nel Museo delle Statue Stele nel Castello del Piagnaro sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 – 18:30 fino al 28 luglio. La mostra, organizzata in collaborazione con il Museo, ArtPromoter e Cris Contini Contemporary, resterà allestita fino al 28 luglio.

Il progetto, organizzato in collaborazione con il Comune di Pontremoli, il Castello del Piagnaro – già sede del Museo delle Statue Stele – e l’Associazione Culturale Art Promoter, comprende dieci opere, di cui un’inedita installazione site-specific collocata all’interno della torre del castello. Pontremoli, antica terra di Luni attraversata dalla via Francigena, in passato è stata spesso difesa dai suoi guerrieri considerati “numi tutelari”, di cui il Castello ne conserva la testimonianza con grandi monoliti, sui quali sono scolpiti in basso rilievo uomini e donne: le Statue Stele.
Protagonista della scultura italiana contemporanea, con un forte senso della materia e del colore, Gioni David Parra lavora la pietra, prevalentemente il marmo. Nelle sue creazioni definite Bladelight, (lame di luce), il marmo, lavorato e tradotto in elementi scultorei acuminati, perde corpo e peso per acquisire leggerezza simbolica grazie alle installazioni in sospensione e su base. Seguendo i capisaldi della scultura: il pieno e il vuoto, il geometrico e l’indefinito, l’intero e lo spezzato, l’artista ne sottolinea i tratti topici utilizzando la foglia d’oro, che trascende la sua classica accezione decorativa. Con una nota di presentazione per questa mostra l’artista dichiara: Il mio legame con questo contesto e con questo linguaggio scultoreo non è soltanto territoriale, perché il mio lavoro certamente nasce e si matura sotto le Apuane con il suo marmo, ma è soprattutto sui valori fondanti che ritroviamo una vicinanza. Riconoscibile nella forma delle mie Stele con le sue Bladelight così stilizzate come i pugnali dei guerrieri lunensi. Mentre certi miei tagli (Nocube) evocano una forte femminilità e maternità. Sintetizzando possiamo dire che è protagonista la scultura di ieri e di oggi, tra primitivo e contemporaneo, radicata su alcuni temi universalmente comuni. Ci incontriamo idealmente su quella soglia che ci unisce nell’enigma e nel mistero. Un tormento che si perpetua da secoli nello spazio del sacro.
Jacopo Ferri, Sindaco del Comune di Pontremoli, dichiara: Il titolo di questa mostra è di per sé evocativo. Un raro esempio di connubio artistico unito per topologia, significato e fascino. Sono le nostre misteriose e silenziose Statue Stele che da millenni popolano ilterritorio e le Stele concepite dalla mano e dalla mente di Gioni David Parra, con la loro sinuosità e il loro ulteriore legame con questa terra: il marmo. Forme che sistagliano nel tempo e nello spazio, rese eteree da quello che è il loro significatointrinseco e dalla loro bellezza, dalla loro essenzialità. Per questo, come Sindaco di Pontremoli, sono onorato di poter ospitare all’interno del nostro Museo, il più visitato della Provincia di Massa Carrara,un’esposizione di tale valore e un esempio così lampante di capacità, talento, visione.

Data

domenica, 16 Giugno 2024 - domenica, 28 Luglio 2024
Ongoing...

Ora

10:00 - 18:00

CATEGORIA

Cultura

Luogo

Pontremoli - Castello del Piagnaro
COMUNE