A Filattiera si è tenuta la 41a Giornata del Donatore

Manifestazione per ricordare il grande valore della donazione

Un momento delle premiazioni dei ragazzi durante la manifestazione organizzata dai Fratres Filattiera
Un momento delle premiazioni dei ragazzi durante la manifestazione organizzata dai Fratres Filattiera

Una giornata di festa ricordando il grande valore della donazione. È stata questo il centro della “41a giornata del donatore” organizzata dalla Fratres di Filattiera e che si è tenuta, come da tradizione, lo scorso 8 dicembre. Una celebrazione in cui i Fratres hanno festeggiato i donatori, premiato i ragazzi delle scuole elementari e medie ed assegnato la Borsa di Studio in memoria di “Laura Leoncini”. Il tutto nel ricordo di Orlando Durante, donatore filattierese, decorato con la Medaglia d’oro. La giornata è iniziata con la Santa Messa alla Pieve di Sorano celebrata dal parroco Mons. Antonio Costantino Pietrocola che, nell’omelia, ha esaltato il valore della donazione del sangue,invitando i giovani a continuare in questa opera misericordiosa. Erano presenti alla cerimonia il sindaco di Filattiera, Annalisa Folloni, il Presidente del Gruppo Ilenia Zoppi, il Primario dei Centri Trasfusionali ASL Anna Baldi e Stefano Necchi Ghiri.

Un momento delle premiazioni dei ragazzi durante la manifestazione organizzata dai Fratres Filattiera
Un momento delle premiazioni dei ragazzi durante la manifestazione organizzata dai Fratres Filattiera

Oltre ai presidenti della Fratres, Nazionale, Sergio Ballestracci, Regionale, Luciano Verdiani e Provinciale, Alberto Albericci. Al termine della cerimonia i presenti si sono ritrovati presso l’adiacente Centro di Documentazione di Sorano, dove è continuata la manifestazione. è stata assegnata ad Elisa Tonelli la Borsa di studio in memoria di “Laura Leoncini”, Giunta alla 18a edizione, quale alunna emergente non solo per i risultati scolastici raggiunti, ma anche per i sentimenti di generosità, solidarietà e collaborazione, nei confronti dei compagni, che ha manifestato durante il suo percorso scolastico. C’è stato poi un momento emozionante durante la premiazione di Gabriela Grossi per aver raggiunto le 150 donazioni e di Pierluigi Bardini medaglia d’oro per aver raggiunto 50 donazioni. Infine c’è stata la premiazione degli elaborati realizzati dalla 5a elementare e dalle classi medie dell’I.C. Ferrari di Filattiera. Per ciascuna classe sono stati assegnati il primo, secondo e terzo premio. Nella gioiosità generale dei ragazzi, soddisfatti dei premi ricevuti, sono stati consegnati gadget della Fratres. La festa è poi proseguita in un noto ristorante della Lunigiana, dove sono stati premiati i donatori per i meriti raggiunti.

Appello per l’emergenza sangue

Una giovane donatrice
Una giovane donatrice

Continua l’emergenza sangue anche nel nostro territorio e per questo la Direttrice del Centro Trasfusionale di Massa e Carrara, Anna Baldi, rinnova l’invito ai donatori per dare continuità al loro importante contribuito e stimolare chi ancora non è donatore ad avvicinarsi a questa importante realtà. Un’emergenza che coinvolge non solo il nostro territorio ma, più in generale, la Regione Toscana, a causa delle patologie respiratore invernali, persiste una grave carenza di sangue, in particolare dei gruppi sanguigni zero positivo e zero negativo, ma anche di A e B negativi, fermo restando che tutti i gruppi di sangue sono necessari. “Si rende indispensabile” – precisa Baldi – “l’attivazione dei donatori”. “Dobbiamo evitare possibili blocchi di attività nei nostri ospedali; per questo esortiamo le Associazioni di Volontariato AVIS e FRATRES del nostro territorio ad intensificare la chiamata dei donatori e di tutti i cittadini in buona salute a recarsi al Centro Trasfusionale più vicino alla propria residenza”. E’ possibile prenotare la donazione presso le propria associazione di riferimento o direttamente al Centro Trasfusionale di Massa, Pontremoli e Fivizzano. Si ricorda poi l’importanza della donazione di plasma; infatti il plasma donato è utilizzato nei pazienti che vanno incontro a importanti interventi chirurgici, come gli interventi al cuore, nelle emergenze emorragiche del pronto soccorso, per i pazienti in terapia intensiva, o ancora per la produzione di molti farmaci salvavita, come i fattori della coagulazione o le immunoglobuline.

Share This Post