Ritrovato dopo due giorni di ricerche Franco Gussoni

L’ex sindaco di Pontremoli, residente a Vignola, era scomparso dalla frazione di Bassone nella giornata di domenica

Il momento del ritrovamento di Franco Gussoni nei boschi di Bassone
Il momento del ritrovamento di Franco Gussoni nei boschi di Bassone

Due giorni di angoscia ma per fortuna tutto è finito bene. Si è conclusa positivamente martedì mattina la ricerca dell’ex sindaco di Pontremoli ed ex presidente della provincia Franco Gussoni di cui non si avevano più notizie dalle 12,30 di domenica. L’ultimo avvistamento era stato effettuato da alcuni abitanti della frazione di Bassone, paese vicino a vignola dove risiede, e poi più niente. L’allarme lanciato dal figlio Cesare ha subito azionato la macchina dei soccorsi e della solidarietà. Più di trecento uomini sono stati impegnati sul territorio insieme a cinque cani molecolari e due elicotteri della Regione Toscana e della Capitaneria di Porto di Sarzana, in un’operazione davvero complessa soprattutto a causa della morfologia dell’ampio territorio e delle condizioni meteorologiche. Da sottolineare la grande presenza di giovani pontremolesi e delle vallate limitrofe e che in maniera volontaria si sono uniti alle operazioni di ricerca per le due intere giornate. Gussoni è stato ritrovato la mattina del martedì da alcuni componenti del gruppo di caccia n. 47 di Bassone, che stavano battendo la zona poco sopra la frazione di Bassone, dove i cani molecolari avevano fiutato le ultime tracce dell’ex sindaco. Gussoni si presentava ai volontari visibilmente e comprensibilmente scosso e confuso, disidratato e in ipotermia ma fortunatamente sano e salvo. Nel complesso lo stato di salute di Gussoni non presentava particolari preoccupazioni anche se per precauzione è stato trasportato al NOA di Massa. Le prime ricostruzioni sulla vicenda ipotizzano che Gussoni possa essere scivolato mentre camminava sul ciglio della strada ed essere quindi rotolato in una scarpata (ed alcune escoriazioni sul viso avvallerebbero questa ipotesi). Fortunatamente è riuscito ad aggrapparsi ad un albero evitando di proseguire la caduta in un burrone.

Il ringraziamento della famiglia
Si ringrazia tutti coloro che hanno prestato la loro opera durante le ricerche di Franco dimostrando una grande solidarietà, disponibilità e professionalità durante le attività di organizzazione, di soccorso e di ricerca: Protezione Civile di Pontremoli, Misericordia di Pontremoli, Pubblica Assistenza di Fivizzano, Soccorso Alpino di Carrara, Vab Carrara, Protezione Civile della Valle del Lucido, Nuclei cinofili di Carrara, Pisa e di gran parte della Toscana, Soccorso Alpino Speleologico Toscano, Vigili del Fuoco provenienti da gran parte della Regione, Soccorso Alpino della Liguria, Carabinieri della Compagnia di Pontremoli, gli amministratori dei Comuni di Pontremoli e di Zeri, e tutti i volontari che sono stati presenti in questi 3 giorni, tra cui molti compaesani di Vignola e Bassone. Un ringraziamento particolare alla Squadra di caccia n.47 di Bassone per avere individuato Franco permettendo in questo modo il suo salvataggio. La famiglia Gussoni

Condividi

Scrivi un commento