Dopo 77 anni l’Europa è di nuovo oppressa dalla guerra

La parata di Mosca non libera Putin dalla vergogna di una invasione ingiustificabile La parata del 9 maggio, con la quale la Russia celebra la vittoria del 1945 sul nazismo, si è conclusa, almeno in apparenza, con un nulla di fatto: Putin non ha dichiarato guerra all’Ucraina né, quindi, la mobilitazione generale, e non ha…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Share This Post