Aulla: parte l’attività dello sportello dell’A.N.I.C. in comune

Uno sportello aperto tutti i martedì a servizio delle persone ipovedenti e cieche

è stato inaugurato martedì 3 maggio lo sportello dell’associazione A.N.I.C., Associazione Nazionale Ipovedenti e Ciechi che sarà attivo al piano terra del palazzo comunale di Aulla. Presenti all’inaugurazione il presidente della delegazione Lunigiana Fabio Basile e l’assessore alle Politiche Sociali del comune di Aulla, Tania Brunetti. “L’associazione, a carattere nazionale, si prefigge obiettivi a favore dei propri associati ciechi e ipovedenti e dei loro familiari; fornisce sostegno psicologico, organizza eventi a carattere inclusivo e si occupa di sensibilizzare le persone con l’informazione e la divulgazione per mezzo di seminari, convegni sulle tematiche della vista o patologie visive. Organizza e gestisce anche attività culturali, artistiche e ricreative, eventi di beneficenza, azioni di sostegno a distanza e distribuzione gratuita di alimenti” – spiega il presidente Basile, che aggiunge: “Ringrazio l’amministrazione comunale di Aulla, in modo particolare il sindaco Roberto Valettini e l’assessore Tania Brunetti, per averci dato l’opportunità di usufruire di questo spazio per crescere e allargare la nostra azione anche alla Lunigiana”. Ogni martedì, dalle 10 alle 12, personale qualificato sarà a disposizione presso lo sportello di Aulla per aiutare chi ha bisogno o volesse iscriversi all’A.N.I.C. L’associazione A.N.I.C. si è costituita nel 2017 ed è già presente sul territorio provinciale a Carrara (sportello ogni martedì, in via Fiaschi presso il patronato Epas, con orario 15 – 17; info 0585 52117). I servizi offerti sono: Caf patronato, consulenza psicologica con Erika Ambrosini (339 1512209), servizio assistenza legale con Giuliamaria Carli (347 6322146), servizio benessere alimentare con Selene Tioli (333 1150103) e ufficio nazionale per Isepi, l’istituto salute e prevenzione ipovisione. “Siamo particolarmente felici di aver concesso presso il nostro Comune uno spazio finalizzato a valorizzare anche nel nostro territorio l’importante attività di questa associazione, presente a livello nazionale per conseguire la piena integrazione sociale e culturale di ciechi e ipovedenti”– dichiara l’assessore Tania Brunetti – “La realtà di A.N.I.C. rappresenta con competenza e concretezza le esigenze di categoria, con un’attenzione non solo al supporto delle necessità di ciechi e ipovedenti, ma anche delle loro famiglie che rappresentano, il più delle volte, il contesto all’interno del quale trovare il supporto necessario per un corretto percorso di crescita sociale e personale che sia in grado di promuovere realmente l’autonomia e valorizzare le aspirazioni personali proprie di ogni fase della vita. Lo sportello di Aulla sarà un grande aiuto, con tutti i servizi che potrà offrire” – ha concluso l’assessore.

Share This Post