Don Guido Ceci lascia la guida della Unità Pastorale della Valle del Lucido

Ma continua nel suo impegno di parroco

Veduta di Monzone Alto

Don Guido Ceci dal 10 ottobre non è più Moderatore dell’Unità Pastorale della Valle del Lucido, funzione che ha esercitato per decenni, dopo essere stato, dal 28 giugno 1970, data della sua consacrazione sacerdotale, aiuto di don Andrea Della Bianchina e di don Luca Corti, parroci rispettivamente di Monzone e di Pieve di Viano. L’Amministratore Apostolico, mons. Gianni Ambrosio, non ha potuto fare altro che accogliere le sue dimissioni dalle “responsabilità amministrative ed organizzative” delle parrocchie della vallata.
Sarà don Simone Giovannella, che già da alcuni anni opera accanto a lui, ad assumere la guida dell’Unità Pastorale. Don Guido, che di recente ha compiuto 75 anni, resterà a tutti gli effetti parroco per la parte spirituale e rituale. “Ho deciso in piena libertà e con serena coscienza, consapevole dell’età che avanza, delle nuove esigenze pastorali alle quali far fronte e delle attuali sfide che attendono tutta la Chiesa e, quindi, anche le nostre Comunità. È giusto, perciò, e direi doveroso che vengano avanti i Sacerdoti più giovani”. Così ha scritto don Guido in una lettera recapitata alle famiglie delle 8 parrocchie.
È stata una decisione, la sua, che ha colto di sorpresa un po’ tutti i parrocchiani, che, tuttavia, hanno, poi, apprezzato ed elogiato il gesto, valutato come un ulteriore esempio di servizio e di amore per il suo territorio, al quale è rimasto sempre fedele, e al futuro del quale, ancora una volta, ha inteso provvedere, passando il testimone ad un giovane prete. La lettera si conclude col ringraziamento a quanti, in qualsiasi modo, hanno collaborato con lui e con l’invito rivolto a tutta la popolazione di adoperarsi a creare una comunità sempre più fedele all’insegnamento di Gesù: “Amatevi gli uni gli altri”.

Andreino Fabiani

Condividi