Nell’ottobre missionario un invito a riscoprire la centralità dell’annuncio

Il 31 ottobre a Massa, la veglia di preghiera diocesana  Ottobre, mese missionario per antonomasia, offre l’occasioneper alcune riflessioni circa il modo di comunicare il Vangelo. In particolare per quanto riguarda la missione occorre non disgiungere mai le parole dai gesti concreti. Lo spiega bene il direttore dell’Ufficio missionario diocesano, Gianni Lazzarotti. “I gesti sono…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi