Bagnone: droga sul pullman degli studenti

Blitz dei Carabinieri della Compagnia di Pontremoli

immagini-1.quotidiano.netNon ci sono “isole felici” per quanto concerne l’uso della droga. Il blitz effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Pontremoli, in alcune zone della Lunigiana, in particolare a bordo dei pullman usati, da circa cinquanta studenti dell’Istituto “Pacinotti”, a Bagnone, ha fatto ritrovare 60 grammi di stupefacenti e due bilancini di precisione, nascosti nella Selva di Filetto. Non possiamo far finta di niente perché la posta in gioco è alta. Si tratta dei nostri ragazzi e lo sterile buonismo intriso di frasi banali del tipo “Abbiamo fatto tutti le nostre bravate, non c’è niente di male a fumare una canna” non fanno che alzare l’asticella delle trasgressioni che possono divenire dipendenze. Come hanno asserito la dirigente del “Pacinotti”, Lucia Baracchini, il sindaco di Bagnone, Carletto Marconi, genitori ed anche studenti, urge costruire, con i giovanissimi, percorsi, passioni, ideali nuovi rafforzando la struttura dei valori, a partire da quello enorme della vita che non si può frantumare per uno sballo. La prevenzione, fatta con esperti del settore, resta la via più valida da seguire per informare, affinché i ragazzi interiorizzino l’importanza di scegliere stili di vita sani a vantaggio del loro benessere psicofisico. Non possiamo sottovalutare l’adolescenza, un’età difficile che può dare frutti buoni o cattivi per l’intero arco dell’esistenza. I giovani hanno bisogno, di creatività, di progetti, di sogni, di essere ascoltati, supportati, redarguiti, di librarsi nel cielo della vita. Per cui ad ognuno la propria parte nella consapevolezza che il “condono” educativo non paga. i.f.

Condividi