Comitato B. Angelo Paoli: nel 2020 ritorno nei luoghi della sua infanzia e vocazione

Beato_Angelo_PaoliIl 18 dicembre si è svolta la riunione del Comitato Beato Angelo Paoli presieduta da Gianpiero Berti e sostenuta dalla presenza del parroco don Massimo e dal diacono Giorgio. Si è fatto un bilancio delle attività svolte negli ultimi mesi: celebrazione ad Argigliano della nascita del Beato, collaborazione con la Mangiawalking della Pro loco di Casola, celebrazione del gemellaggio Argigliano Cerignano.
La commozione è scesa tra i presenti quando Gianpiero Berti ha comunicato il sostegno del Vescovo Giovanni per la traslazione dell’urna del Beato, con i suoi resti mortali e il suo vestiario, dalla basilica di San Martino ai Monti alla diocesi di Massa Pontremoli.
Ha esposto ai presenti il programma di massima della traslazione concordato con il Vescovo, che si è mostrato entusiasta dell’iniziativa e ha già allertato i vicariati per rendere l’evento degno di tale presenza. Il programma potrà avere della variazione da concordarsi con il Vescovo, le parrocchie e la partecipazione del Comitato. Il 24 aprile 2020 la reliquia sarà consegnata dai carmelitani al Comitato per il trasferimento da Roma al duomo di Massa, nel quale il 25 aprile si celebrerà una solenne funzione con la S. Messa concelebrata dal Vescovo con il clero della diocesi.
Nei giorni seguenti, a partire dal 26 aprile, sarà trasferita a Argigliano di Casola, luogo della sua nascita avvenuta il 1 settembre 1642. Il 27 aprile sarà esposta alla devozione dei fedeli a Verrucolette di Gorfigliano, luogo in cui è avvenuto il miracolo alla base della sua Beatificazione e a Minucciano dove è l’eremo frequentato in gioventù dal Beato per il catechismo e la scuola.
05processione_b.AngeloPaoli1Il 28 verrà traslato nel duomo di Castelnuovo Garfagnana, un tempo diocesi di Massa. Il 29 sarà poi esposto alla venerazione a Fivizzano nel cui convento di Cerignano ha passato molti anni prima come novizio e poi come conventuale e organista.
Il 30 l’urna raggiungerà Pontremoli e sarà esposta nel duomo dove si terrà una celebrazione solenne con la presenza del Vescovo Santucci. Il 1° maggio il Comitato provvederà ad accompagnarlo a Roma nel suo ritorno alla Basilica di San Martino ai Monti. Questa presenza nel nostro territorio sarà preceduta da importanti momenti di preghiera organizzati a Roma dai Carmelitani nella Basilica il 19 e 20 gennaio con un itinerario pellegrinaggio sulle orme del Beato (si veda il sito www.angelopaoli.org ).
Ad Argigliano il 20 gennaio, alle ore 11, sarà celebrata la S. Messa con la presenza del Vescovo Giovanni, il quale ha affidato l’incarico a don Marino, responsabile dei pellegrinaggi diocesani, di promuovere una trasferta di preghiera a Roma alla Basilica di San Martino il 17 e 18 aprile percorrendo l’itinerario elaborato da p. Lucio Zappatore che si offre ogni mese per accompagnare i fedeli e devoti del Beato Angelo Paoli. Le informazioni più dettagliate si trovano visitando il sito internet già citato.
I volontari del Comitato hanno mostrato un’attenzione palpabile espressa dalla loro volontà a rendersi disponibili per i vari eventi. Hanno mostrato gratitudine al Vescovo e al clero diocesano per la disponibilità manifestata nel rendere onore e devozione al Beato Angelo Paoli.
Don Massimo e don Bernardo sono stati designati come referenti più vicini al Comitato e con i quali collaborare. Per informazioni: Gianpiero Berti tel. 0585 92461; cell. 349 5658281; mail Gianpiero.berti@libero.it

(Corrado Leoni)

Condividi