Aulla: progetti per rivitalizzare il centro storico

Tra le proposte più significative l’idea di eliminare la TARI per 3 anni a chi apre un nuovo negozio e di ridurla del 50% agli esercizi già esistenti

Vista panoramica di Aulla
Vista panoramica di Aulla

Gremita la platea nella sala consigliare di Aulla, sabato 23 febbraio, all’appuntamento con popolazione, associazioni e commercianti, fissato dall’amministrazione Valettini che ha presentato il nuovo piano di rilancio del centro storico. Un provvedimento che ha l’obiettivo di dare un contributo importante ai commercianti e incentivare nuove attività a mettere radici in città, oltre a coinvolgere attivamente le persone che vivono nel territorio e anche quelle più lontane. Durante la serata, oltre al sindaco Roberto Valettini, agli assessori e ai consiglieri dell’amministrazione, sono intervenuti l’ing. Ivano Chiocca e l’arch. Maura Ferrari in merito alla ristrutturazione di Palazzo Centurione; Maurizio Vanni, direttore del Lucca Center of Contemporary Art per le idee di utilizzo dello stesso; il presidente Erp Luca Panfietti; Alessandra Risso, responsabile coordinamento progetti europei del Comune di Genova; il segretario generale della Camera di Commercio Enrico Ciabatti e il ricercatore economico Daniele Mocchi; CNA, Confartigianato, Confesercenti. Tra le principali proposte emerse c’è quella dell’azzeramento della TARI per i primi tre anni per i nuovi esercizi e abbattimento del 50% per quelli esistenti. Saranno coinvolte tutte le tipologie di attività commerciali site nel centro storico che vedranno ridotta la TARI al 50% per un anno, che sarà reiterato. Mentre saranno totalmente esenti dal pagamento della tassa i nuovi esercizi commerciali, per la durata di tre anni, tempo fisiologico di assestamento dell’attività.

Un momento dell'incontro che si è tenuto nella sala consigliare di Aulla
Un momento dell’incontro che si è tenuto nella sala consigliare di Aulla

Per favorire il turismo, il Comune ha aderito al DMO di La Spezia e Golfo dei Poeti, nato per promuovere in toto sia la costa che l’entroterra spezzini di cui questo territorio anticamente fa parte. Aulla è l’unico Comune della Provincia che ha aderito al progetto per la sua continuità territoriale e gli ottimi rapporti amministrativi instaurati recentemente. La distribuzione dei sacchetti della raccolta differenziata sarà spostata presso palazzo Centurione, deviando così il flusso del sabato verso il centro storico, e saranno costruite due nuove isole ecologiche che andranno a servire sia la zona pedonale che quella della vecchia stazione, restituendo decoro urbano alla città. Questo intervento è già stato messo in pratica per le attività di piazza Gramsci. È in programma l’istituzione di un bus navetta che collegherà la stazione di Aulla Lunigiana alla città, utile per pendolari, cittadini in generale e soprattutto studenti che frequenteranno il Liceo classico. Per quanto riguarda Quartiere Matteotti, a breve saranno abbattute le vecchie case popolari e consolidata la sponda del fiume. Inoltre, Erp ha accolto da parte dell’amministrazione la richiesta di destinare l’area della Tambura ad un parcheggio a supporto del Centro. Presentate poi idee per valorizzare Palazzo Centurione come attrattiva culturale che abbia ripercussioni positive sul commercio. La costruzione quattrocentesca attualmente in disuso, è interessata da un intervento di ripristino della Sala della Muse, destinata a diventare un teatro in stile settecentesco da 99 posti che a breve sarà usufruibile dalla popolazione. La struttura attualmente è protagonista di un ulteriore progetto di messa in sicurezza, e l’iter di recupero avverrà anche attraverso la realizzazione non solo di un ristoro per pellegrini, ma anche di un luogo dove le persone disabili potranno intraprendere numerose attività utili per il loro futuro, attività che potranno essere sfruttate anche dagli abitanti del luogo. Infine, sempre per Palazzo Centurione, è prevista la creazione di un museo all’avanguardia, falange del Lucca Center of Contemporary Art. Al termine della serata sono intervenuti anche cittadini e commercianti per avanzare le proprie proposte all’amministrazione che lavorerà insieme alla comunità per raggiungere l’obiettivo comune di rivitalizzare il centro di Aulla.

 

Condividi