Sui tagli all’editoria il Governo non torna indietro. Chiediamo un tavolo di confronto

05SenatoLa FISC (Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici) assieme ad USPI, Alleanza delle Cooperative e File, aveva chiesto al Governo guidato da Giuseppe Conte “un ripensamento urgente rispetto ai tagli indiscriminati di risorse del Fondo per il Pluralismo e l’innovazione dell’informazione” che avranno “ripercussioni pesantissime su diversi giornali cooperativi e delle altre realtà no profit, e su tutto l’indotto”. Un appello nato dopo l’inserimento del taglio all’interno dell’emendamento che ha ridisegnato la legge “finanziaria” per il 2019. “Crediamo che il Governo e lo Stato debbano essere parte attiva e vigile per la promozione e  la tutela del fondamentale diritto ad un’informazione plurale, in coerenza con l’art. 21 della Costituzione, e non mortificare il pluralismo con tagli così pesanti e repentini” scrivevano le associazioni in rappresentanza delle testate no profit; un appello che è rimasto inascoltato: nel testo della legge approvata dal Senato nella notte tra sabato e domenica i tagli sono confermati: dal 2019 ci sarà una riduzione progressiva che porterà all’azzeramento dei contributi nel 2022.
Vista la situazione la FISC chiede ora che il Governo riunisca un tavolo di confronto attorno al quale cercare soluzioni e miglioramenti.
Ecco il testo del comunicato.
 
Con rammarico dobbiamo constatare che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non ha ritenuto di prendere in considerazione il nostro appello di un ripensamento sui tagli indiscriminati al Fondo per il Pluralismo e l’innovazione tecnologica. 
Riteniamo che il Governo e lo Stato debbano essere parte attiva e vigile per la promozione e  la tutela del fondamentale diritto ad un informazione plurale, in coerenza con l’art.21 della Costituzione, e non mortificare il pluralismo con tagli pesanti e repentini. 
Chiediamo dunque che a breve  sia avviato un Tavolo di confronto con tutte le categorie impegnate nella filiera editoriale dell’informazione per ricercare, a partire dalla Legislazione attuale, ogni possibile miglioramento sul terreno del rigore, della trasparenza e dell’innovazione.
FISC- Federazione Italiana Settimanali cattolica

 

Condividi