Tutto pronto per il 13° Bancarella Cucina

Le copertine dei sei libri finalisti del Bancarella Cucina 2018
Le copertine dei sei libri finalisti del Bancarella Cucina 2018

Appuntamento domenica 21 ottobre, a partire dalle 16, al Teatro della Rosa con il 13° Bancarella Cucina. Durante il pomeriggio verrà deciso, con lo scrutinio dei voti dei giurati, il vincitore del Premio che emrgerà tra i sei libri prescelti e già vincitori del Premio Selezione: “A tavola coi re” di Francesca Sgobati Bosi (Sellerio); “Senza dolce non è vita” di Luigi Biasetto (Piemme); “Miraggi alimentari” di Marcello Ticca (Laterza); “Altri grani altri pani” di Laura Lazzaroni (Guido Tommasi editore); “Alla tavola della longevità” di Valter Longo (Vallardi) ed infine “A tavola con Papa Francesco” di Roberto Alborghetti (Elekta Mondadori).

Premio Bancarella 2018 - Dolores Redondo con Catena Fiorello e la sua interprete (foto Massimo Pasquali)
Premio Bancarella 2018 – Catena Fiorello, a sinistra, premia la vincitrice del Premio Dolores Redondo (al centro) (foto Massimo Pasquali)

Condurrà la manifestazione la frizzante Catena Fiorello (sorella di Rosario e Beppe) che già aveva condotto la scorsa edizione del Bancarella “maggiore”. In precedenza, alle 11, nella Sala dei Sindaci del Comune, Giuseppe Benelli presenterà il libro “Amatricianae. Grandi Chef Italiani insieme per Amatrice” prodotto da Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Saranno presenti: Marino Marini, bibliotecario di Alma e già vincitore del Premio Bancarella della Cucina del 2010, lo chef Fabio Giacopelli, docente di Alma e autore di una delle ricette innovative proposte nel libro e Luca Govoni docente di Storia e Cultura della Gastronomia di Alma. Inoltre, in collaborazione con il “Tourday” (che si svolgerà proprio in questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21) e che ha dato vita al “Premio Spilucco” in cui tutti i partecipanti al Tourday possono dare il proprio voto alla migliore copertina (presso la Legatoria Artigiana in via Garibaldi) scegliendo tra quella dei sei libri finalisti. In particolare, dopo il successo riscosso l’anno scorso, in questa occasione il premio è suddiviso in tre categorie: oltre alla migliore copertina, infatti, i “giurati” saranno chiamati a decretare il miglior titolo e le migliori recensioni e slogan di copertina, insomma se vogliamo la migliore “quarta di copertina”.

Condividi