La Cecoslovacchia della Primavera di Praga banco di prova dei partiti comunisti in Occidente

In Italia c’era il più grosso partito comunista dell’Occidente e i fatti cecoslovacchi della Primavera di Praga suscitarono dibattiti e spaccature con gli “eretici”, che avevano nutrito l’illusione che fosse riformabile il “socialismo reale” delle repubbliche cosiddette democratiche imposte all’Est. Il dramma seguito alla Primavera di Praga rese chiaro che non era possibile realizzare un…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi

Scrivi un commento