Meteo

Previsioni valide dal 15 al 21 agosto

Perfettamente in linea con la statistica climatologica, ma anche con quello che ci ricorda la meteorologia popolare, è giunta la burrasca di metà agosto provocata dal veloce passaggio di un impulso temporalesco, associato ad un momentaneo calo termico. Sappiamo benissimo che questo passaggio non rappresenta la fine dell’estate, ma solo un breve intermezzo, prima del ripristino di condizioni anticicloniche che riportano il tempo stabile con caldo moderato. E sarà proprio quello che capiterà nei prossimi giorni, nel rispetto di una stagione che, a dispetto dei soliti titoloni sensazionalistici di giornali e televisioni, sta correndo sui binari della più assoluta normalità. Buon Ferragosto!

Mercoledì 15: nuvole in transito da Nord verso Sud con residui piovaschi notturni, saranno seguite da ampi rasserenamenti ; venti moderati di Tramontana e aria asciutta. Temperature massime in ripresa, fra 27°C e 30°C. Mare mosso al largo.

Giovedì 16:  cielo  sereno o poco nuvoloso. Prime ore del mattino con aria frizzante per minime comprese fra 11°C e 14°C; massime fra 29°C e 32°C. Venti da Nord Est con residui rinforzi. Mare poco mosso.

Venerdì 17 : sereno o poco nuvoloso con tendenza ad evoluzione di nubi cumuliformi pomeridiane in Appennino, alle quali potranno essere associati locali rovesci con tuoni. Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti in rotazione a Sud Est. Mare quasi calmo o poco mosso.

Sabato 18:  poco nuvoloso con  nubi pomeridiane sui monti e locali rovesci. Venti a regime di brezza. Temperature stazionarie. Mare calmo o poco mosso.

Domenica 19 :  sereno o poco nuvoloso con cumuli pomeridiani appenninici. Venti deboli e mare calmo. Temperature nella media del periodo.

Lunedì 20:  tempo stabile e soleggiato con le solite nubi nelle ore più calde a ridosso dei rilievi. Brezze regolari. Mare calmo. Caldo regolare con massime fra 30°C e 32°C.

Martedì 21:  sereno o poco nuvoloso. Brezze. Mare calmo. Temperature senza variazioni significative.

dati meteo

Calura di agosto al via

31meteoAppuntamento settimanale coincidente con il resoconto mensile: inizia agosto e luglio va in archivio suonando la nota alta l’ultimo dì, come lo scorso anno, quando il periodo più rovente dell’estate prese le mosse proprio il 31 luglio e continuò per tutta la prima settimana di agosto.
Il tratto distintivo del luglio 2018 si può cogliere nel caldo piuttosto costante, sopra norma, ma senza un vero periodo di stabilità atmosferica. Temporali, rovesci e brevi piogge hanno avuto campo libero, non lo si può negare, benché gli apporti non siano stati generosi dappertutto.
Così è andata anche nella settimana finale, eccetto nei giorni 25 e 28, immuni da precipitazioni, almeno nelle nostre bande. I restanti giorni, invece, nelle ore pomeridiane, sono scoppiati temporali talora intensi, come il 26 sul crinale appenninico tra il Lagastrello e il Cerreto, dove la pioggia è scesa abbondante. Più tenui le manifestazioni temporalesche dei giorni 29 e 30. Il 27, la sera, velature e foschia non hanno consentito una visione ottimale dell’eclissi di luna, se non nella fase successiva alla totalità, quando il nostro satellite è andato lentamente liberandosi dell’ombra terrestre.
31meteo_tabellaTornando al riepilogo di luglio, il caldo afoso dei giorni 26-30 (temperato dal vento il 28) e quello torrido del 31 hanno determinato un lievitare della temperatura media, che fino allora aveva oscillato sopra norma di 0,5°C, portando il mese a chiudere con un surplus termico di 1°C e più.
Con una temperatura media di 22,7°C, lo scarto è pari a +1,2° a Pontremoli rispetto ai canoni trentennali 1981-2010. Negli ultimi 90 anni, almeno una dozzina di mesi di luglio sono stati più caldi o al pari di questo del 2018. Le precipitazioni hanno avuto la tipica distribuzione capricciosa dei mesi estivi: inferiori alla norma a Pontremoli (38,4 mm) e a Massa (23,2) mm), l’hanno lievemente superata a Villafranca-Ghiaione (57,0 mm) e a Gragnola (55,0 mm). Pontremoli, però, ha goduto di una migliore frequenza degli apporti con vari, piccoli eventi lungo tutto il mese.
La sostanziale incostanza del meteo si ravvisa, infine, nello stato del cielo, che ha visto il prevalere dei giorni misti (21) contro gli otto giorni sereni o poco nuvolosi e i due giorni di cielo molto nuvoloso.

a cura di Maurizio Ratti, Mauro Olivieri e Giovan Battista Mazzoni

Archivio

 Consulta l’archivio

  • 30meteo Il meteo di luglio: bello nei feriali, incerto nei festivi - Digitando le lettere dello stato del cielo (ed anche per essere stati costretti ad annullare l’escursione programmata) in questa settimana di luglio, ne è balzato agli occhi l’andamento. E’ capitato proprio così: pieni di sole sono stati sia mercoledì 18 che giovedì 19, ventilati, asciutti, dai pomeriggi caldi preceduti e seguiti rispettivamente da piacevoli mattini e…
  • 29meteo_giaredo Se a voi sembra una estate in crisi… - Neppure in questa estate 2018 si scopre l’acqua calda quando si ribadisce (perché non è una novità, ma una brutta piega in auge da anni) che intorno alla meteo gira anche, purtroppo, una jungla di pseudoinformazioni, una ridda di notizie e di affermazioni talora assurde con il solo scopo – neppure tanto dissimulato – di lucrarci…
  • 28meteo Un terzo di luglio è già spirato - Una prima frazione di luglio, il mese centrale dell’estate, è ormai alle spalle. Sembra incredibile, ma il giro di boa di metà stagione, meteorologicamente parlando, avverrà in questo fine settimana, il 15 luglio. La percezione di trovarsi nel cuore dell’estate, in realtà, si avverte ai primi di agosto, punto mediano dell’estate astronomica e periodo solitamente…
  • 27METEO È stato un mirabolante mese di giugno - È tempo di pagelle anche per il primo mese dell’estate meteorologica. Messo alla sbarra con tutti i ‘numeri’ che ha prodotto, vediamo di classificarlo a partire dalle serie storiche di temperatura e di precipitazioni, che sono gli elementi del clima ai quali si presta più attenzione. Perché giugno mirabolante, innanzitutto? Perché desta stupore il fatto…
  • 26meteo Caldo e tranquillo fine mese di giugno - Nei giorni del solstizio (il 21 giugno, alle ore 12,07) e in quelli successivi, una maggiore incidenza di tempo bello ha dato un segno tangibile dell’avvio dell’estate, benché i fenomeni di instabilità non abbiano certo mollato la presa, anzi, si siano sfogati in alcune regioni a suon di nubifragi, grandinate, venti forti e mareggiate. Il…