Libri

“L’arcipelago di una vita”: la Siberia di Andreï Makine

Avevo incontrato per la prima volta Andreï Makine – nato in Siberia, ma in Francia da sempre – con “Il testamento francese” romanzo che gli ha permesso di vincere nel 1995 sia il Premio Goncourt che quello Medicis. In effetti era un libro importante e da allora per quanto lo abbiano pubblicato in Italia ho…

Silvia Avallone: vicino alla città, lontano dal centro. Da dove la vita è perfetta

Giovane autrice (Biella 1984), Silvia Avallone si è affermata presso pubblico e critica nel 2010 con la sua opera di esordio “Acciaio” (film nel 2012 ) per proseguire poi con il meno intenso “Marina Bellezza” nel 2013. Si ripresenta oggi con “Da dove la vita è perfetta” (Ed.Rizzoli pagg. 379 euro 19,00), ambientato a San…

Cavoli a merenda, cibi poveri ed essenziali

Sabato 14 aprile, nel Teatro “Quartieri” a Bagnone è stato presentato il libro Cavoli a merenda. Opera del presidente onorario dell’Accademia Italiana della Cucina, Giovanni Ballarini (Ed. Tarka). All’evento erano presenti studenti e personaggi di spicco del mondo culturale lunigianese, fra cui Andrea Baldini e Riccardo Boggi. In apertura i saluti del sindaco Carletto Marconi,…

“Dio è giovane”, un libro di Thomas Leoncini

Thomas Leoncini, classe 1985, con origini filattieresi da parte dei nonni paterni, vive a Villafranca. In questi giorni è in libreria con l’attesa intervista a Papa Francesco “Dio è giovane”, titolo autografo di Sua Santità. Il nostro conterraneo ha avuto il privilegio di incontrare Papa Bergoglio ben cinque volte per predisporre l’opera che può essere…

Giganti silenziosi: gli alberi monumento delle città italiane

Quando le foreste sorgevano ricche e folte in vicinanza delle case degli uomini, né erano state decimate e respinte sulle giogaie dei monti, dovettero essere oggetto di singolare amore e venerazione. Nelle loro ombre silenziose e solenni gli uomini ponevano l’abitazione di innumerevoli divinità che personificavano le forze provvide della natura. Gli alberi crescevano giganteschi…

Matteo Bianchi: Elisabetta, con Maria accanto

Di Matteo Bianchi (1966) ho ben presente un “Mi ricordo” (Fernadel 2004) che sulla scorta di un titolo analogo del grande Geoge Perec era costituito da un elenco, appunto, di ricordi che senza ordine preciso o logica ci portava nella memoria individuale dell’autore provocando nel lettore una sorta di contrappunto per combinare un “revenant” in…

La terra del silenzio. Il trasferimento forzato dei cittadini curdi in Turchia

Mehmet Barut è un grande intellettuale curdo, processato e privato della docenza universitaria a causa dell’indagine sociologica condotta con rigoroso metodo scientifico sull’esodo di massa di curdi costretti dal governo turco a lasciare la loro terra, il lavoro, la casa. Il libro racconta la violazione dei diritti a danno della minoranza curda che vive in…

Emiliano Gucci: la lunga e terribile giornata di “Voi due senza di me”

Ho incontrato Emiliano Gucci nel 2004 dietro consiglio di un eccellente scrittore toscano, Marco Vichi, che con molta generosità si presta ad incoraggiare e sostenere con amicizia partecipe altri colleghi, spesso agli esordi. In quel caso si trattava di “Donne e topi” (Fazi 2004) che mi piacque e mi portò a seguire Gucci nel prosieguo…