Pulizia dei fiumi: raccolta una tonnellata di rifiuti

Oltre mille persone hanno partecipato alla 4a edizione della manifestazione “Fiumi e laghi sicuri e puliti… spiagge più belle!” contribuendo a pulire il territorio

Un momento della ricerca di rifiuti nella piana di Filattiera
Un momento della ricerca di rifiuti nella piana di Filattiera

Più di mille persone – tra giovani studenti, volontari delle associazioni, migranti – hanno animato sabato 28 aprile i corsi d’acqua, i laghi e le spiagge della costa versiliese ed apuana e della Lunigiana. Ventitré i corsi d’acqua e due i laghi che sono stati puliti dai volontari di almeno 40 associazioni, con ventisette punti di ritrovo; 24 i Comuni coinvolti; 6 aziende per la raccolta e il conferimento dei rifiuti solidi urbani, che hanno offerto la loro collaborazione; le associazioni degli albergatori e dei balneari, e le organizzazioni agricole mobilitate; e ancora, centinaia di alunni delle scuole entrati in azione, assieme a decine di migranti richiedenti asilo politico, ospitati nelle strutture di accoglienza del territorio. Sono solo alcuni dei numeri della quarta edizione della manifestazione “Fiumi e laghi sicuri e puliti… spiagge più belle!”, organizzata dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord assieme alle istituzioni e ai Comuni, che nella mattina di sabato ha visto coinvolte tante persone, impegnate in quella che, da quattro anni a questa parte, si configura come una grande “pulizia di primavera”, fatta di amore e rispetto per l’ambiente e i corsi d’acqua, di senso civico e di impegno per accogliere al meglio i turisti in arrivo.

Piana di Filattiera: alla presenza delle autorità la firma della convenzione tra il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e le associazioni del territorio per "l'adozione" di un corso d’acqua.
Piana di Filattiera: alla presenza delle autorità la firma della convenzione tra il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e le associazioni del territorio per “l’adozione” di un corso d’acqua.

Armati di guanti, sacchetti e rastrelli, i volontari hanno pulito oltre cinquanta chilometri di alvei dei rii e dei laghi e almeno dieci chilometri di arenile, da plastica e rifiuti. Il tutto, per difendere l’ambiente, per accrescere la sicurezza idraulica e per contribuire ad accogliere, nel migliore dei modi, i turisti in arrivo per la stagione vacanziera ormai alle porte. “Un fiume di volontari ha risposto al nostro appello, e ha deciso si esserci alle ‘pulizie di primavera’, per assicurare il proprio contributo, e difendere e valorizzare così il nostro ambiente – sottolinea il presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi – Quando i cittadini, come oggi, si riappropriano dei loro corsi d’acqua, cresce la cura dell’ambiente e la sicurezza idraulica”. Ma quanto sono stati i rifiuti trovati e raccolti dai volontari? “Secondo una prima stima, che sarà affinata nei prossimi giorni, abbiamo contato circa una tonnellata di materiale – anticipa il presidente Ridolfi– Sensibilmente meno degli anni precedenti. E credo questo sia un dato estremamente positivo e significativo. Ciò significa infatti che la sensibilità per l’ambiente sta crescendo; noi pensiamo, anche grazie a iniziative come queste”. La manifestazione è stata anche l’occasione per siglare le convenzioni tra il Consorzio e numerose associazioni del territorio che hanno “adottato” ciascuna un corso d’acqua, realizzando sopralluoghi periodici e contribuendo così attivamente alla loro cura. Una firma che, per il territorio lunigianese, è stata siglata a Filattiera nei pressi della Palestra Comunale. Tra i molti volontari erano presenti anche molti sindaci e amministratori dei Comuni coinvolti, il consigliere regionale Giacomo Bugliani e il sottosegretario Cosimo Maria Ferri.

Condividi

Scrivi un commento