Decisi i cinque libri finalisti del 61° Premio Bancarellino

La manifestazione si terrà il 26 maggio

Il momento clou del Bancarellino 2017 con la premiazione di Bianca Chiabrando (al centro)
Il momento clou del Bancarellino 2017 con la premiazione di Bianca Chiabrando (al centro)

“Eppure Sentire”, di Cristina Bellemo, (Edizioni San Paolo); “Pusher”, di Antonio Ferrara, (Einaudi Ragazzi); “Il cacciatore di sogni”, di Sara Rattaro, (Mondadori); “Mina sul davanzale”, di Sara Allegrini, (Edizioni Itaca); “Un like di troppo”, di Roberto Bratti, (Edizioni Il Rubino). Sono questi i cinque libri che si sono guadagnati la finale del 61° Premio Bancarellino che si terrà il prossimo 26 maggio nell’abituale cornice di piazza della Repubblica. E a decidere il vincitore saranno i circa 900 studenti attesi a Pontremoli secondo la modalità di votazione istituita cinque anni fa, dando voce a tutti i ragazzi presenti con l’allestimento di un vero e proprio seggio a cielo aperto con gli alunni chiamati a compilare la scheda indicando il loro libro preferito.

Foto d'archivio di una passata edizione del Premio Bancarellino
Foto d’archivio di una passata edizione del Premio Bancarellino

Un Bancarellino che, come ha ricordato la segretaria del Premio, Giuditta Bertoli, dopo un periodo di appannamento sta ora vivendo una nuova giovinezza con un grande seguito e partecipazione. Sicuramente parte di questa rinascita è dovuta al “Progetto Lettura” che coinvolge tante scuole d’Italia. Ed anche quest’anno la fondazione “Città del Libro” ha inviato a centoquaranta scuole distribuite su tutto il territorio nazionale venti volumi, editi nel 2017, tra cui i ragazzi dovevano decidere i cinque finalisti. Lunedì 7 maggio si sono chiuse le votazioni da parte degli Istituti Scolastici, che dopo aver letto i volumi hanno espresso le preferenze con i voti dall’1 al 10. Notevole il livello di tutti i venti libri partecipanti che si sono giocati sul filo del rasoio la classifica finale. Da sottolineare il grande risultato di Giulia Besa, di nascita romana ma dalle radici pontremolesi (di Succisa per la precisione) che con il suo libro “Con te al di là del mare” edito da Giunti, si è classificata al sesto posto mancando per poco l’accesso alla rosa finale.

Condividi

Scrivi un commento