Sta per arrivare a Pontremoli il rombo delle moto da cross

Il 9 e 10 giugno si terrà nel circuito di Novoleto una prova del Campionato Italiano Enduro. Con l’organizzazione dell’Asd Moto Club Pontremoli che in 15 anni ha fatto crescere il “crossdromo” di Novoleto fino a farlo diventare un punto di riferimento nel circuito regionale.

Vista dall'alto del circuito da cross di Novoleto
Vista dall’alto del circuito da cross di Novoleto

A Pontremoli si terrà un grande appuntamento per tutti i lunigianesi, e non solo, amanti del rombo delle due ruote. Infatti sul circuito di motocross di Novoleto si svolgerà una prova del Campionato Italiano Enduro. La corsa si terrà il 9 e 10 giugno e in questa occasione le piazze di Pontremoli ospiteranno il “parco chiuso” e il “paddock”, mentre la competizione si disputerà in due prove speciali denominate “enduro test” e “cross test”, collegate tra di loro da un percorso di regolarità che attraverserà le valli pontremolesi. Manifestazione che rappresenterà anche l’occasione per contribuire alla pulizia, al ripristino ed alla manutenzione di sentieri e strade boschive abbandonate. I partecipanti saranno circa 300 con accompagnatori al seguito che fanno prevedere circa 1.000 persone a Pontremoli per due giorni.

La consegna della Benemerenza al Motoclub Pontremoli (foto Massimo Pasquali)
La consegna della Benemerenza Civica al Motoclub Pontremoli lo scorso 31 gennaio (foto Massimo Pasquali)

Un evento di grande rilievo che dimostra il grande impegno degli organizzatori dell’Asd Moto Club Pontremoli che non a caso, il 31 gennaio nel corso delle celebrazioni per il patrono San Geminiano, sono stati insigniti della Benemerenza Civica (assieme a Pasquino Tarantola e a Gian Nicola Bisciotti) “per aver promosso e fatto praticare negli anni lo Sport del Motocross ed aver ottenuto per Pontremoli, nel 2018, una tappa del Campionato Italiano”. Un riconoscimento che premia la serietà e la professionalità con cui il presidente Paolo Porieli e tutti i ragazzi del Moto Club Pontremoli hanno condotto questi anni di intensa attività. Sono trascorsi quasi 15 anni infatti da quando, sempre in piena collaborazione con le varie amministrazioni comunali che si sono succedute, venivano svolti i primi allenamenti nell’area di Novoleto, oggi sede del “crossdromo” omologato sia per allenamenti che per competizioni, impianto sportivo costruito esclusivamente con autofinanziamento ed opera laboriosa di tutti gli appassionati lunigianesi.

Un atleta si cimenta sul tracciato da cross di Novoleto
Un atleta si cimenta sul tracciato da cross di Novoleto

L’importanza di un impianto su cui praticare il motocross riveste un’enorme rilievo sia da un punto di vista puramente sportivo, in quanto sul nostro territorio possono nascere, crescere ed allenarsi campioni delle specialità motoristiche, ma anche e soprattutto sotto un profilo di sicurezza. Gli sport motoristici sono purtroppo troppe volte praticati in luoghi non adatti, senza alcuna omologazione, o addirittura in strade aperte alla nomale circolazione con enormi rischi anche per chi si trova casualmente coinvolto in incidenti gravissimi. è solo la presenza di impianti da cross omologati, come quello di Novoleto, che permette di praticare discipline sportive “pericolose” in totale sicurezza, apprezzando la dedizione, la meticolosità e l’impegno che sono necessari per essere veri motociclisti. Un impianto da cross di alto livello in cui sono state disputate delle prove di campionato Toscano Enduro 2016 e 2017 e gli ottimi risultati organizzativi dimostrati in quelle occasioni dal Club pontremolese ha convinto gli estensori del campionato italiano di far correre una tappa nel circuito pontremolese. Circuito che, in attesa della due giorni di giugno, ospiterà il 22 aprile una tappa del Campionato Regionale Motocross Liguria cui potranno partecipare anche i piloti delle regioni confinanti.  

Condividi

Scrivi un commento