Gli studenti del Vescovile a New York

Un progetto nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro. Dieci alunni del Liceo Classico pontremolese voleranno verso la Grande Mela come “Studenti Ambasciatori” all’Onu

I dieci studenti del Classico Vescovile di Pontremoli che partiranno a New York nell'ambito del progetto di alternanza scuola lavoro
I dieci studenti del Classico Vescovile di Pontremoli che partiranno a New York nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro

Dieci alunni del Liceo Classico Vescovile di Pontremoli in partenza per New York nell’ambito di un progetto di Alternanza Scuola Lavoro come “Studenti Ambasciatori” alle Nazioni Unite.
Otto giorni in cui i ragazzi rappresenteranno diversi paesi a livello mondiale e in cui simuleranno Commissioni di lavoro all’interno del Palazzo di Vetro dell’Onu. Si ritroveranno, dialogando rigorosamente in inglese, per approfondire alcune delle tematiche di più grande rilevanza a livello mondiale, discutendone e cercando di trovare possibili soluzioni attraverso accordi, patti e convenzioni, per raggiungere obiettivi comuni. Soluzioni che non rimarranno inutilizzate, ma che verranno consegnate al termine dell’esperienza ai veri Ambasciatori Onu, che potranno consultarle e magari prendere spunto per eventuali azioni future.
Il tutto all’interno del progetto IDA (Italian Diplomatic Academy), che offre agli studenti esperienze formative e culturali all’estero con la modalità dell’Alternanza Scuola Lavoro. Emanuele Psemas, Leonardo Barbieri, Lucrezia Aprili, Silvia Beghini, Alessandro Toma, Costanza Morotti, Luca Mori, Alessio Erroi, Virginia Cattelani, Michael Lucini questi i 10 alunni che partiranno il prossimo 5 marzo accompagnati dalla professoressa Simona Del Fraro, che li seguirà in quest’affascinante “avventura”.
Un’avventura che sarà divisa in due fasi: nei primi quattro i giorni gli studenti vestiranno i panni degli Ambasciatori Onu e durante i quali dovranno rispettare tutti i parametri richiesti. Gli ulteriori quattro giorni saranno di esperienza culturale con un pass che permetterà ai ragazzi di andare alla scoperta dell’offerta culturale della Metropoli: dai suoi famosi Musei, ai monumenti simbolo e a tutto ciò che rappresenta storia, tradizioni ed usanze. Un’esperienza formativa e politica che non lascia quindi in disparte l’arricchimento culturale.
Il Progetto I.D.A. coinvolge studenti del triennio delle scuole secondarie di secondo grado, ma si estende anche all’Università come progetto di stage.
Per i quattro giorni di visita della città, i ragazzi, insieme alla professoressa Del Fraro, stanno pensando ad un itinerario ben preciso, che racchiuda i punti fondamentali delle numerosissime attrazioni culturali conosciute a livello mondiale.

 

 

Condividi

Scrivi un commento