Luigi Battistini e la sua vita da lager lunga 23 mesi

Nato a Fivizzano nel 1899 combatte nella prima guerra mondiale. Dotato di abilità pittorica si iscrive all’Accademia di Brera ma viene catturato e decorato in Germania. Il suo diario di prigionia ora è un libro presentato a Pontremoli nei giorni scorsi Dal buio di un cassetto il nipote Francesco Jacomelli ha tirato fuori il diario…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi

Scrivi un commento