Nonostante la crisi tira ancora aria di Festival

Festival_della_MenteNelle prime due settimane di settembre a Sarzana e a Modena

Per fortuna, nonostante le varie crisi, tira ancora aria di Festival, sì perchè ancora una volta, a settembre, tornano due appuntamenti culturali di grande prestigio: a Sarzana il Festival della Mente (1,2,3 settembre), a Modena, Carpi, Sassuolo il Festival Filosofia (15,16,17 settembre).
A entrambe le manifestazioni il nostro giornale è stato presente fin dalla prima edizione: dal 2001 a quello della Filosofia dedicato allora alla felicità, dal 2004 a quello di Sarzana. Anche quest’anno riferiremo in merito alle lezioni dei protagonisti della cultura italiana e straniera e a quella buona aria che si respira nelle città che ospitano i festival.
Nel rimandare ai siti nei quali sono disponibili i programmi delle tre giornate (www.festivalfilosofia.it e www.festivaldellamente.it o, per Sarzana, clicca qui per scaricarlo in formato pdf) ancora una volta, come facciamo già da diversi anni, intendiamo sollecitare i nostri lettori a partecipare agli incontri previsti che, per la varietà delle tematiche affrontate, dovrebbero intercettare gli interessi di persone non necessariamente amanti della filosofia.
Durante le tre giornate a Sarzana i 65 relatori italiani e internazionali: scienziati, filosofi, scrittori, storici, artisti, psicoanalisti, designer, antropologi affronteranno il tema della Rete, mentre i numerosi appuntamenti tra incontri, workshop, spettacoli e momenti di approfondimento culturale, arricchiranno ulteriormente il programma del Festival sarzanese. Fra i relatori Massimo Recalcati, Elena Cattaneo, Benedetta Craveri, Alessandro Barbero, Edoardo Albinati. Per questa 17a edizione del Festival Filosofia emiliano, dedicata alle arti, sono previsti lezioni magistrali, mostre, spettacoli, letture, giochi per bambini e cene filosofiche. Gli appuntamenti, tutti gratuiti, saranno quasi 200. Da sottolineare il carattere …internazionale del Festival che ospita anche diversi relatori stranieri, mentre fra gli italiani spiccano i nomi di Enzo Bianchi, Emanuele Severino, Umberto Galimberti, Massimo Cacciari, Massimo Recalcati, Carlo Sini, Michela Marzano. Dunque Modena e/o Sarzana, come dire: l’importante è esserci.

(Fabrizio Rosi)

Condividi

Scrivi un commento