Giuseppe Taliercio, un uomo buono vittima della violenza brigatista

Nato a Carrara novant’anni fa, venne ucciso il 5 luglio 1981 Affondano nell’isola di Ischia le radici di Giuseppe Taliercio, del quale nel mese di agosto ricorre il novantesimo anniversario della nascita. I suoi genitori, Luigi Taliercio e Clorinda Buono, si trasferiscono a Marina di Carrara. L’8 agosto 1927 nasce Giuseppe. Nonostante le ristrettezze economiche,…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi

Scrivi un commento