Casola e Roccafluvione: “gemelle” nel terremoto e nella solidarietà

Il gemellaggio tra le Pro loco dei due Comuni sancito in un incontro a Casola

casola gemellaggio RoccafluvioneDomenica 30 luglio, nella sala del Consiglio comunale di Casola, si è stabilito un accordo di collaborazione tra le Pro loco di due territori – Casola e Roccafluvione (AP) – colpiti da eventi sismici. Il Consiglio Direttivo della Pro Loco lunigianese ha invitato i rappresentanti dell’omologa associazione di Roccafluvione per avviare un gemellaggio: un’idea nata in seguito ad interventi di solidarietà messi in atto a favore di quel territorio colpito dal terremoto del 20 agosto scorso. Il Comune di Roccafluvione è stato individuato tra i tanti comuni colpiti, a seguito della permanenza in loco di due geometri lunigianesi, Lucio Cupelli e Mimmo Colonnata, che hanno svolto in quel comune attività di volontariato nel mese di ottobre, collaborando con la Protezione Civile Nazionale alla verifica dell’agibilità dei fabbricati danneggiati dal sisma, in qualità di tecnici A.Ge.Pro (Associazione Nazionale Geometri Volontari Protezione Civile). Trovando un ambiente simile a quello della Lunigiana, è stato naturale per i due geometri proporre alla Pro loco di Casola un atto di solidarietà che si è concretizzato in un contributo economico, corroborato anche da un intervento di solidarietà del signor Folco di Fivizzano, che, come dichiarato dal presidente della Pro loco di Roccafluvione, Pietro Muscato, è stato completamente impegnato per le attività parrocchiali volte ad offrire strutture ricreative ai bambini del paese. All’avvio della cerimonia, il sindaco Riccardo Ballerini ha dato il benvenuto al collega Francesco Leoni, ricordando la comune sorte dei due territori – Casola fu colpita dal sisma il 21 giugno 2013 – che ha movimentato tanta solidarietà e condivisione, senza trascurare l’attenzione delle istituzioni, talvolta lenta, ma apprezzabile, perché la ricostruzione deve in primo luogo partire dalla volontà dei cittadini. Gli ha fatto eco il sindaco di Roccafluvione che ha ringraziato per l’invito e ha espresso complimenti per l’iniziativa e ha rivolto un espresso invito perché rappresentanti dell’Amministrazione e della Pro loco di Casola siano a Roccafluviale il 20 di agosto per ricordare insieme l’anniversario del disastro. Il presidente della Pro loco di Casola in Lunigiana ha ripercorso le tappe che hanno portato al gemellaggio, Barbara Giacomazzi ha consegnato due doni indicanti la tipicità del territorio: un pane marocca e una raffigurazione di statua stele. È seguito lo scambio di doni tra le due Amministrazioni, tra cui la consegna da parte dell’autore, Corrado Leoni, del romanzo “Ma’ecchia. L’ape regina”. La manifestazione si è conclusa ad Ugliancaldo con un pranzo conviviale. (C.L.)

Condividi

Scrivi un commento